PIA Piccole Imprese 2015 - FAQ

 

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento pdf, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ è elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 244 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 167 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 244 FAQ :..


  - (D) una società di capitali, controllata da una società in possesso dei requisiti (ai sensi dell'art. 3 dell'avviso), intende effettuare sul proprio impianto produttivo (15.000 mq di capannoni industriali per un valore di mercato di circa 3.000.000,00 di euro), un'operazione di lease back per autofinanziarsi, al fine successivamente di procedere (anche mediante l'ingresso di nuovi soci nella compagine sociale) con un cambiamento fondamentale del proprio processo di produzione (punto d. art. 6 dell'avviso) con codice ateco 38.21.09, potrebbe accedere ad un finanziamento a valere sul PIA piccole imprese? sarebbe compatibile con l'operazione di lease back effettuata a monte?

(R)
L'impresa se in possesso dei requisiti previsti dall'Avviso può presentare istanza di accesso atteso che l'Avviso prevede la possibilità di presentare istanze di accesso che riguardino investimenti con il Codice Ateco 38.21.09.
Tuttavia si segnala che l'operazione di lease back è considerata valida ai fini della dimostrazione del possesso dell'immobile per effetto della locazione ma, chiaramente, detto contratto di lease back non può essere oggetto di agevolazioni in quanto il Regolamento n. 17/2014 alla lettera g) comma 2 dell'art. 10 non ammette le spese in leasing.
  - (D)
In riferimento alla Modulistica SAL ed in particolare all’ALLEGATO D3 PROSPETTO DI RENDIC_ SPESE R&S foglio SA2_CostOra, ai fini del calcolo delle ore lavorative annue, si chiede se le ore per Permessi retribuiti (es: 9 giorni x 8 ore) e le ore per Riposi per festività soppresse (es: 4 giorni x 8 ore) sono comprese nel calcolo delle ore lavorative annue.

In caso positivo, tali ore in quale colonna vanno considerate?

Per esempio: tali ore si possono aggiungere al calcolo delle ore di cui alla Colonna Ferie Spettanti (D)? oppure è possibile aggiungere altre colonne rispetto a quelle previste nella modulistica di cui sopra? Oppure come è possibile includere tali ore nel calcolo delle ore lavorative annue?

(R)
Le ore relative a Permessi retribuiti e Riposi per festività soppresse non sono comprese nel calcolo delle ore lavorative annue. I dati da inserire devono essere desunti dal CCNL di riferimento. Occorre, inoltre, attenersi allo schema dell’allegato D3 che non può essere modificato. Tuttavia, si segnala che è prevista la colonna “Assenteismo Forfettario” (% di F), la cui valorizzazione include la tipologia prevista.
  - (D) Gent.mi,
ex art. 7 c. 8 lett g) del bando, le spese di leasing rientrano tra le spese non ammissibili? E' ivi compreso anche il LEASING IMMOBILIARE? Quali alternative sono disponibili, come spese ammissibili, per l'acquisto di un capannone?



(R)
Il leasing mobiliare e immobiliare non è ammissibile.
  - (D) Buongiorno, chiedo gentilmente a cosa si riferiscono le spese di ricerca & sviluppo.

(R)
85) «ricerca industriale»: ricerca pianificata o indagini critiche miranti ad acquisire nuove conoscenze e capacità da utilizzare per sviluppare nuovi prodotti, processi o servizi o per apportare un notevole miglioramento ai prodotti, processi o servizi esistenti. Essa comprende la creazione di componenti di sistemi complessi e può includere la costruzione di prototipi in ambiente di laboratorio o in un ambiente dotato di interfacce di simulazione verso sistemi esistenti e la realizzazione di linee pilota, se ciò è necessario ai fini della ricerca industriale, in particolare ai fini della convalida di tecnologie generiche;
86) «sviluppo sperimentale»: l'acquisizione, la combinazione, la strutturazione e l'utilizzo delle conoscenze e capacità esistenti di natura scientifica, tecnologica, commerciale e di altro tipo allo scopo di sviluppare prodotti, processi o servizi nuovi o migliorati. Rientrano in questa definizione anche altre attività destinate alla definizione concettuale, alla pianificazione e alla documentazione di nuovi prodotti, processi o servizi.
  - (D) con la presente sono a chiedere se la partecipazione da parte di una Azienda al Pia Medie o Piccole Imprese, sia cumulabile con la contestuale partecipazione al Pass Imprese, in particolare all'AVVISO 4/2016, o se alla contestuale partecipazione vi siano motivi ostativi, tali per cui la partecipazione ad una agevolazione escluda l'ammissione all'altra e,viceversa


(R)
La partecipazione a più avvisi è sempre possibile. In caso di ammissibilità è necessario verificare la cumulabilità dei rispettivi aiuti. Per quanto riguarda il PIA il riferimento in tema di cumulabilità è l'art. 13 del Regolamento regionale n. 17/2014.
Pag. 6 di 49 : Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. [10 Succ.]