Innoaid - FAQ

 

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento pdf, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ è elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 22 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 20 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 22 FAQ :..


  - (D) Si richiede se l’agevolazione prevista dal bando INNOAID sia cumulabile con il credito d'imposta per attività di ricerca e sviluppo di cui al Decreto Legge n. 145 del 23.12.2013 e successive modifiche e integrazioni.

(R)
Il credito d’imposta per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo non è un aiuto di Stato, per questo è cumulabile con le altre agevolazioni nazionali e regionali.
  - (D) In relazione alla pratica, nella Sezione Impresa-Compagine Societaria, avendo fleggato il campo Ripresa in consolidamento No, dovrei inserire dati relativi alle imprese COLLEGATE.
Avrei bisogno di informazioni in relazioni al termine collegate.

Esso ricomprende le aziende controllate e collegate o solo quelle collegate (secondo quanto previsto dall'art. 2359 del c.c.)?

(R)
Riferimento normativo Definizione di PMI ai sensi del Regolamento UE 651/2014 Allegato 1.
Due o più imprese sono collegate se esiste tra loro uno dei seguenti rapporti:
- un'impresa detiene la maggioranza dei diritti di voto degli azionisti o dei soci di un'altra impresa;
- un'impresa ha il diritto di nominare o revocare la maggioranza dei membri del consiglio di amministrazione, di
direzione o di sorveglianza di un'altra impresa;
- un'impresa ha il diritto di esercitare un'influenza dominante su un'altra impresa in virtù di un contratto concluso
con quest'ultima oppure in virtù di una clausola dello statuto di quest'ultima;
- un'impresa azionista o socia di un'altra impresa controlla da sola, in virtù di un accordo stipulato con altri
azionisti o soci dell'altra impresa la maggioranza dei diritti di voto degli azionisti o soci di quest'ultima.
  - (D) Si chiede chiarimenti sul punto O) deii recquisiti di ammissibilità dell'articolo 6 del BANDO INNOAID " trovarsi in regime di contabilità ordinaria (le imprese a cui è consentito il regime di contabilità semplificata dovranno dimostrare tale requisito esibendo la Dichiarazione annuale IVA da cui si evince l'adozione del regime di contabilità ordinaria -quadro VO)", cosa si intende che al momento dell'invio della domanda l'impresa deve essere in contabilità ordinaria? cioè nell'anno 2019? quindi in seguito verrà inviata la dichiarazione annuale da cui si evince l'adozione del regime di contabilità ordinaria -quadro VO.

Per tanto se un azienda fino al 31/12/2018 era in contabilità semplicata , dal 01/01/2019 è in contabilita ordinaria puo' partecipare al bando?

(R)
Le imprese beneficiarie devono trovarsi in regime di contabilità ordinaria . Questo è un obbligo previsto derivante dal Regolamento Regionale n. 14 /2018 art. 77.
Le imprese in contabilità semplificata devono dimostrare di aver optato per il regime di contabilità ordinaria.
  - (D) Nel portale sistema puglia, pannello "soggetti" si chiede di inserire obbligatoriamente "Dichiarazione Sostitutiva prevista dall'articolo 10 della legge 31 maggio 1965 firmata digitalmente" che tipo di dichiarazione bisogna inserire?

(R)
Trattasi di Dichiarazione Sostitutiva di Certificazione resa ai sensi dell'art. 46 del DPR 445/2000 in tema di carichi penali prevista dall'articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 (ora art. 67 del decreto legislativo n. 159 del 2011). La dichiarazione, firmata digitalmente, va caricata in formato pdf - selezionare il formato PAdES nella procedura di firma digitale. L'informazione è inserita sotto il tasto (?)
  - (D) In merito alla pratica in oggetto è necessaria una delucidazione per quanto riguarda l'art. 9 del bando al punto 6, nella quale non sono ammesse le consulenze rilasciate dai soci, titolari e amministratori della società. Nel caso in cui due società collegate e nella fattispecie di un socio detentore del 15% di una delle società può offrire il servizio di consulenza per la società collegata?

(R)

NO.
Pag. 3 di 5 : Prec. 1 2 3 4 5 Succ.