Sistema Puglia - Il portale per lo sviluppo e la promozione del territorio e delle imprese - Regione Puglia - Area Politiche per lo Sviluppo il Lavoro e l'Innovazione

Scheda NIDI - Nuove iniziative d'impresa. Strumento di ingegneria finanziaria

Immagine associata al documento: Avviso a sportello
L'iniziativa viene attuata da Puglia Sviluppo S.p.A. - società interamente partecipata dalla Regione Puglia - con il sostegno dell'Unione Europea, attraverso il Programma Operativo FESR-FSE 2014 - 2020.

Chi può richiedere l'agevolazione?

Può richiedere l'agevolazione:
  • chi intende avviare una nuova attività e non ha ancora costituito l'impresa;
  • le imprese costituite da meno di 6 mesi;
  • le imprese, pur se costituite da più di 6 mesi, che si configurino come:
    • passaggio generazionale;
    • rilevamento di impresa in crisi o di impresa confiscata da parte dei dipendenti;
    • cooperative sociali assegnatarie di beni immobili confiscati;
    • beneficiarie della misura "PIN - Pugliesi Innovativi.
Le Nuove Iniziative d'Impresa dovranno ricadere in una delle seguenti fattispecie:
  • Compagini Giovanili
  • Imprese Femminili
  • Nuove Imprese
  • Imprese Turistiche

Quali attività posso realizzare con l'aiuto di NIDI?

È possibile avviare una nuova impresa nei seguenti settori:
  • manifatturiero
  • costruzioni ed edilizia
  • riparazione di autoveicoli e motocicli
  • affittacamere e bed & breakfast
  • ristorazione con e senza cucina
  • servizi di informazione e comunicazione
  • attività professionali, scientifiche e tecniche
  • agenzie di viaggio
  • servizi di supporto alle imprese
  • istruzione
  • sanità e assistenza sociale non residenziale
  • attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (sono escluse le attività delle lotterie, scommesse e case da gioco)
  • attività di servizi per la persona
  • commercio elettronico
Per le sole imprese confiscate sono ammissibili i settori del commercio.
Sul portale Sistema Puglia è possibile consultare l'elenco dei codici ATECO ammissibili.

Come presentare domanda di agevolazione?

Bisogna iscriversi (gratuitamente) sul portale www.sistema.puglia.it. Il portale prevede una sezione dedicata a NIDI che deve essere utilizzata per compilare la domanda preliminare che descrive le caratteristiche tecniche ed economiche del progetto, i profili dei soggetti proponenti, l'ammontare e le caratteristiche degli investimenti e delle spese previste.
Nella fase preliminare non è previsto l'invio di alcun documento cartaceo né l'uso della PEC. La domanda preliminare non è un'istanza di accesso alle agevolazioni del Fondo. Quest'ultima è formalizzata e sottoscritta durante un colloquio di tutoraggio presso Puglia Sviluppo S.p.A.
Il colloquio di tutoraggio presso Puglia Sviluppo ha, infatti, le finalità di:
  • valutare la fattibilità del progetto rispetto alle competenze maturate dall'impresa e alle prospettive di mercato
  • assistere i proponenti nella definizione del programma di investimenti al fine di pervenire alla formulazione della definitiva istanza di agevolazione
Al termine del colloquio è rilasciata ai proponenti copia del verbale e dell'istanza di agevolazione.

Scarica la Scheda Informativa Completa    [Scarica  .pdf  - 188 Kb]      
 

Data Pubblicazione sul portale: 16 Febbraio 2022
Aree Tematiche: Sistema Puglia
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 13,273 volte
Letto: 35 volte