Sistema Puglia - Il portale per lo sviluppo e la promozione del territorio e delle imprese - Regione Puglia - Assessorato allo Sviluppo Economico

Scheda Avviso PNRR - Impianti idrogeno rinnovabile

Immagine associata al documento:

Risorse e attuazione

Con Determinazione del 30 dicembre 2022 n. 1064 del Dirigente della Sezione Competitività, sono aperte le adesioni all'Avviso pubblico . "Hydrogen Valley, M2C2 Investimento 3.1", pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 2 del 5/1/2023.
L'Avviso ha una dotazione finanziaria di 40 milioni di euro, secondo il riparto finanziario del Ministero della transizione ecologica (GU n.282 del 2-12-2022), a valere sul Piano Nazionale di Ripresa E Resilienza (PNRR) nell'ambito della Missione 2 "Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica", Componente 2 "Energia Rinnovabile, Idrogeno, Rete E Mobilità Sostenibile", Investimento 3.1 "Produzione In Aree Industriali Dismesse", finanziato dall'Unione Europea, Next Generation EU.

Obiettivi

L'Avviso pubblico "Hydrogen Valley, M2C2 Investimento 3.1" è finalizzato alla selezione di proposte progettuali volte alla realizzazione di impianti di produzione di idrogeno rinnovabile in aree industriali dismesse.
L'avviso persegue gli obiettivi di:
  • sostenere la produzione e l'uso a livello locale di idrogeno verde nell'industria, nelle PMI e nel trasporto locale, creando così nuove hydrogen valleys (distretti dell'idrogeno), in cui l'idrogeno sia prodotto a partire da fonti rinnovabili della zona e utilizzato localmente
  • ri-adibire le aree industriali dismesse a unità sperimentali per la produzione di idrogeno in impianti FER locali, ubicati nello stesso complesso industriale o in aree limitrofe.
Attraverso l'attuazione degli interventi previsti, si intende incentivare la produzione di idrogeno elettrolitico a partire da fonti di energia rinnovabile (ai sensi della direttiva (UE) 2018/2001), promuovere il riutilizzo delle aree industriali inutilizzate e favorire la ripresa economica delle economie locali, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi strategici di decarbonizzazione specifici della Componente 2 della Missione 2 del PNRR, "Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile".

Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti

Sono ammessi alla presentazione delle proposte progettuali le imprese di tutte le dimensioni regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle imprese secondo i requisiti di cui all'art. 4 dell'avviso anche congiuntamente tra loro (fino ad un massimo di cinque soggetti ivi compreso il capofila), che abbiano disponibilità di un sito industriale dismesso avente i requisiti descritti all'art. 6 dell'Avviso pubblico.

I destinatari delle attività finanziabili dall'Avviso sono le suddette imprese ammesse alla presentazione dei progetti per la realizzazione di interventi, aventi i requisiti di cui all’art. 5 dell’avviso, e composti necessariamente da:
  • uno o più elettrolizzatori per la produzione di idrogeno rinnovabile (con potenza nominale complessiva non inferiore a 1 MW e non superiore a 10 MW ) e relativi sistemi ausiliari necessari al processo produttivo, comprensivi di eventuali sistemi di compressione e di stoccaggio dell’idrogeno. Gli impianti di produzione di idrogeno rinnovabile devono avere un consumo specifico di energia elettrica (riferito all’intero impianto, ovvero all’elettrolizzatore comprensivo dei relativi ausiliari) minore o uguale a 58 MWh/tH2.
  • uno o più impianti addizionali asserviti agli elettrolizzatori di cui alla lettera a).
In sintesi, gli interventi ammissibili dovranno essere:
  • realizzati esclusivamente su aree industriali dismesse localizzate in Regione Puglia aventi i requisiti previsti dall’Avviso (art. 6 dell’avviso),
  • finalizzati alla produzione di idrogeno rinnovabile,
  • avviati successivamente alla data di presentazione della domanda di agevolazione e, comunque, entro 18 mesi dal provvedimento di concessione,
  • ultimati, con riferimento alla componente di cui alla lettera a), entro 36 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni e comunque non oltre il 30 giugno 2026.

Dotazione finanziaria

L'agevolazione massima concedibile per proposta progettuale, indipendentemente dalla presentazione della stessa proposta in forma singola o congiunta, è pari a Euro 10.000.000,00.

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo a fondo perduto, sulla base dell’offerta formulata dal soggetto proponente, ovvero dal soggetto capofila in caso di progetto congiunto, a seguito di una procedura competitiva, valutativa a graduatoria, secondo i criteri di valutazione di cui all’Appendice B dell’Avviso.

L’agevolazione richiesta non può essere superiore al 100 per cento dei costi ammissibili di cui all’articolo 7. Questi sono i costi di investimento direttamente collegabili e funzionali alla realizzazione degli interventi ammissibili e riguardano:
  • opere murarie e assimilate, nei limiti del 20 per cento del totale dei costi ammissibili del progetto;
  • macchinari, impianti e attrezzature varie, nuovi di fabbrica;
  • programmi informatici, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi, nei limiti del 10 per cento del totale dei costi ammissibili del progetto;
  • progettazione degli impianti e delle opere da realizzare, direzione dei lavori, collaudi di legge e oneri di sicurezza connessi con la realizzazione del progetto.

Modalità di partecipazione

Le domande di agevolazione, redatte utilizzando il format di cui all’Appendice A.1, firmate digitalmente, con certificato valido, da parte del legale rappresentante o del soggetto delegato ove presente, e corredate della documentazione di cui all’Appendice A, devono essere presentate dal soggetto proponente, ovvero dal soggetto capofila in caso di progetti congiunti, esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo: competitivita.regione@pec.rupar.puglia.it, indicando nell’oggetto la seguente dicitura “Hydrogen Valley, M2C2 Investimento 3.1” – “Denominazione Proponente” – Trasmissione istanza di agevolazione".

La presentazione delle proposte progettuali potrà avvenire a far data dal 6 gennaio 2023 ed entro e non oltre le ore 12.00 di venerdì 24 febbraio 2023.

Con Determinazione del Dirigente della Sezione Competitività n. 110 del 23/02/2023, pubblicata sul BURP n. 19 Supplemento del 23/02/2023, è stato prorogato il termine di presentazione delle domande di agevolazione al 28 febbraio 2023.

Eventuali richieste di chiarimenti possono essere presentate al seguente indirizzo di posta elettronica competitivita@regione.puglia.it. competitivita@regione.puglia.it
Per facilitare il flusso informativo, si prega di indicare, nell’oggetto della email: “Hydrogen Valley, M2C2 Investimento 3.1” – Richiesta chiarimenti.

Continua a leggere e scarica la Scheda completa[Scarica  .pdf  - 176 Kb]      
 
Riferimenti (ALT+"D")
   
Bandi e Gare: Avviso Pubblico PNRR - Impianti idrogeno rinnovabile
Determinazioni Dirigenziali: Determinazione del Dirigente Sezione Competitività n. 1064 del 30 dicembre 2022
Modulistica: APPENDICE A - Documentazione da presentare (PNRR - Impianti idrogeno rinnovabile) [Scarica  .pdf  - 700 Kb]
  APPENDICE A.1 - Schema di domanda di agevolazione (PNRR - Impianti idrogeno rinnovabile) [Scarica  .pdf  - 1.94 Mb]
  APPENDICE A.2 - Dichiarazione requisiti soggettivi ammissibilità (PNRR - Impianti idrogeno rinnovabile) [Scarica  .pdf  - 1.31 Mb]
  APPENDICE B - Criteri di valutazione (PNRR - Impianti idrogeno rinnovabile) [Scarica  .pdf  - 924 Kb]
  APPENDICE C - Check-list per la verifica dei requisiti di idoneità (PNRR - Impianti idrogeno rinnovabile) [Scarica  .pdf  - 435 Kb]
  Allegato 2 - Informativa sul conferimento e trattamento dei dati (PNRR - Impianti idrogeno rinnovabile) [Scarica  .pdf  - 1.59 Mb]

Data Pubblicazione sul portale: 03 Gennaio 2023
Aree Tematiche: Politiche per lo Sviluppo, PNRR Impianti idrogeno rinnovabile, Sistema Puglia
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 547 volte
Letto: 58 volte

Preferenze Cookies Rimuovi Preferenze