Sistema Puglia - Il portale per lo sviluppo e la promozione del territorio e delle imprese - Regione Puglia - Area Politiche per lo Sviluppo il Lavoro e l'Innovazione

Capone: approvato DDL catasto energetico regionale

Immagine associata al documento: Approvato all'unanimità dal Consiglio regionale della Puglia il disegno di legge che istituisce il "Catasto energetico regionale" Con questa legge vogliamo incidere sulla riduzione delle emissioni di inquinanti, a salvaguardia dell'ambiente e della salute.
La legge ha l'obiettivo di migliorare le prestazioni energetiche degli edifici esistenti e di nuova costruzione riducendo i consumi energetici. In quest'ottica il "Catasto energetico regionale" avrà la funzione di uniformare e semplificare le procedure e di fissare i principi per lo svolgimento delle attività di controllo e di funzionamento degli impianti termici.
E' il frutto di un percorso condiviso che ha visto la sinergia tra istituzioni, Enti, associazioni di categoria, ordini professionali.
Ringrazio tutti e in particolare la mia struttura, la Commissione Attività produttive e tutti i consiglieri regionali che hanno contribuito alla stesura finale de testo.
L'obiettivo comune era emanare una disposizione legislativa capace di ricondurre ad unità un sistema fino a quel momento caratterizzato da una estrema disomogeneità dovuta a disposizioni locali differenti.
L'istituzione del Catasto degli Attestati di prestazione energetica consentirà la trasmissione e la produzione degli atti mediante un apposito portale dedicato con vantaggi sia per gli utenti professionali che per i cittadini che potranno in qualsiasi momento accedere ai dati di proprio interesse.
La nuova norma, inoltre, istituisce un sistema di accreditamento dei soggetti cui affidare le attività di ispezione sugli impianti termici, promuovendo programmi per la loro qualificazione e riqualificazione professionale, e un elenco dei soggetti abilitati all'esercizio delle attività di ispezione; definisce i requisiti di qualificazione e aggiornamento professionale dei soggetti cui affidare le attività di ispezione, e la gestione del "Catasto regionale degli Impianti termici e degli Attestati di prestazione energetica"; determina una struttura delle tariffe, sia per la trasmissione dei rapporti di controllo di efficienza energetica che per le ispezioni, omogenea su tutto il territorio regionale.
Grande attenzione abbiamo posto anche alla salvaguardia dei livelli occupazionali. Abbiamo introdotto, infatti, la clausola sociale che, nel caso di servizio affidato all'esterno, prevede, in capo all'aggiudicatario, l'obbligo di riassorbire gli addetti che operano per l'appaltatore uscente.           
 

Data Pubblicazione sul portale: 23 Novembre 2016
Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Energia, Politiche per lo Sviluppo
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 729 volte