Ammortizzatori sociali in deroga: Avviso per sostegno al reddito

Immagine associata al documento: Ammortizzatori sociali in deroga: Avviso per sostegno al redditoApprovato, con determina dirigenziale n. 609 del del 6 agosto 2013 del Servizio Politiche per il Lavoro, l'Avviso pubblico "Sostegno al reddito in favore di soggetti esclusi dal beneficio degli ammortizzatori sociali in deroga".
L'azione in particolare č finalizzata a riconoscere un sostegno al reddito a favore dei lavoratori residenti in Puglia, che hanno maturato il diritto agli ammortizzatori sociali in deroga per l'anno 2012, e che risultano esclusi dallo stesso beneficio per il 2013, in conseguenza dell'Accordo siglato lo scorso febbraio tra la regione e le parti sociali e datoriali, per cui sono attualmente privi di occupazione e in forte disagio economico.
L'intervento regionale prevede, come condizione essenziale per il riconoscimento del diritto al sostegno, la partecipazione dei lavoratori a percorsi di politica attiva, realizzati per il tramite dei Centri per l'Impiego territorialmente competenti, della durata minima di cento ore da espletarsi nell'arco di cinque mesi, comprendendo anche le attivitā formative finanziate dalla regione e/o dalle province.
I soggetti riconosciuti come beneficiari del sostegno sottoscriveranno il Patto di Servizio con il Centro per l'Impego territorialmente competente, il quale certificherā l'avvenuta partecipazione da parte dei lavoratori ai percorsi attivati.
L'avviso, pertanto, si sviluppa su due linee:Informazioni riguardanti l'avviso potranno richiedersi attraverso il servizio on-line Richiedi Info all'indirizzo www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/sostegnoalreddito.
Avviso ed Allegati sono pubblicati, con la determina di approvazione, nel Bollettino Ufficiale regionale n.112 del 14 agosto 2013. -
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 20 Agosto 2013
Fonte: URP Regione Puglia
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo, Programmazione 2007-2013
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 234 volte