Tirocini ex percettori indennità c. 251, L.n. 145/2018

Immagine associata al documento: Tirocini ex percettori indennità c. 251, L.n. 145/2018Si comunica che Regione Puglia ha adottato l'AD n. 681 del 02/08/2021 con il quale ha approvato l'Avviso ad oggetto "Manifestazione di interesse finalizzata alla presentazione di candidature da parte di imprese private e pubbliche interessate all'utilizzazione - in progetti di tirocinio - di soggetti precedentemente inseriti nel bacino dei percettori dell'indennità di cui all'art. 1, commi 251 e ss. della Legge 30 dicembre 2018, n. 145 e ss.mm.ii.".

L'Avviso persegue l'obiettivo di stilare un elenco di imprese pubbliche e private interessate ad attivare presso le proprie sedi legali/operative, purchè ricadenti nel territorio della Regione Puglia, tirocini formativi finalizzati ad accrescere le competenze e le conoscenze dei lavoratori espulsi dal mercato del lavoro e inseriti nel bacino dei percettori dell'indennità di cui all'art. 1, commi 251 ss., della Legge 30 dicembre 2018 n. 145 e ss.mm.ii., individuati con AD n. 980 del 17/09/2020, ampliandone le professionalità per facilitarne il reinserimento nel mondo del lavoro e per contrastarne la disoccupazione di lunga durata.

Le imprese interessate ad essere inserite nel superiore elenco, dovranno essere disposte ad attivare, in qualità di soggetto ospitante, tirocini della durata di 6 mesi destinati ai soggetti inseriti nel predetto bacino.

Possono partecipare al presente Avviso, al fine di ospitare uno o più tirocini, le Imprese private e/o pubbliche, in possesso dei seguenti requisiti:
a. avere la sede operativa presso cui è attivato il tirocinio, che potrebbe coincidere con la sede legale, in Regione Puglia;
b. essere in regola con le norme in materia di tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro);
c. essere in regola con la normativa a tutela del diritto al lavoro dei disabili di cui alla L. 68/1999, ove obbligati;
d. non avere effettuato licenziamenti nei dodici mesi che precedono l'attivazione del tirocinio, salvo che per giusta causa o giustificato motivo soggettivo, o avere in corso procedure di cassa integrazione, anche in deroga, per lavoratori con mansioni equivalenti a quelle cui si riferisce il progetto formativo;
e. essere in regola con gli adempimenti e i versamenti contributivi, assicurativi e previdenziali previsti dalla legge;
f. non essere in liquidazione volontaria o sottoposti a procedure concorsuali di cui al Decreto Legislativo 17 gennaio 2003, n. 6.

I requisiti di accesso devono essere mantenuti per tutta la durata del progetto di tirocinio.

Le domande dovranno essere inoltrate esclusivamente compilando l’apposito modello di domanda allegato all’Avviso (Allegato A), che dovrà essere sottoscritto digitalmente dal legale rappresentante del soggetto ospitante e inviato mediante posta elettronica certificata al seguente indirizzo: ufficio.politicheattive@pec.rupar.puglia.it, dalle ore 10,00 del 03 agosto 2021 alle ore 13,00 del 17 settembre 2021. La pec deve riportare chiaramente nell’oggetto la seguente dicitura “Manifestazione di interesse per la selezione dei Soggetti Ospitanti disponibili ad attivare Tirocini in favore di soggetti precedentemente inseriti nel bacino dei percettori dell’indennità di cui all’art. 1, commi 251 e ss. della Legge 30 dicembre 2018, n. 145 e ss.mm.ii”.

Per ogni richiesta di informazione è possibile inviare una mail agli indirizzi:

a.didomenico@regione.puglia.it

a.pallotta@regione.puglia.it

Scarica l' Avviso - [Scarica  .pdf  - 541 Kb][Apri   .pdf ]
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 23 Luglio 2021
Fonte: Sezione promozione e tutela del lavoro
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo, Lavoro
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 150 volte
Letto: 69 volte