Immagine associata al documento: Avviso START 2021 - Istanze Ammesse, da Integrare e Non Ammesse - aggiornamento al 19/11/2021

In Evidenza . . .

Avviso START 2021 - Istanze Ammesse, da Integrare e Non Ammesse - aggiornamento al 19/11/2021
La sezione Promozione e Tutela del Lavoro della Regione Puglia rende noto l'aggiornamento dell'elenco delle pratiche relative a START 2021 che sono state oggetto di istruttoria ai fini della verifica di ammissibilità al contributo.

L'elenco riporta:

  • 1° blocco delle 65 ... leggi » -     
  • Avviso START 2021 - Scheda

    Immagine associata al documento: Avviso START 2021 - SchedaL'Avviso pubblico Start 2021 offre un bonus nella forma di una sovvenzione una tantum, pari a € 2.000,00, da concedere ai soggetti proponenti, quali i lavoratori autonomi dello spettacolo, per affrontare le molteplici difficoltà imposte dal mercato del lavoro, soprattutto nel periodo segnato dall'emergenza epidemiologica Covid-19.
    L'iniziativa, ponendosi l'obiettivo generale di sostenere il lavoro autonomo, di preservare la competitività economica e la coesione sociale, massimizzando gli effetti sul territorio pugliese delle misure già adottate dal Governo nazionale in favore dei liberi professionisti amplia il sostegno ai professionisti titolari di partita iva purché non di natura commerciale d'impresa e ai titolari di contratti di collaborazione coordinata e continuativa.

    A tal fine la Regione Puglia ha stanziato 4.000.000,00 €

    CHI PUO' PARTECIPARE

    Destinatari
    a) i liberi professionisti, titolari di partita iva già attiva alla data del 01/02/2020 purché non di natura commerciale d'impresa;
    b) i titolari di contratti di collaborazione coordinata e continuativa, o a progetto, attivi alla data del 01/02/2020, iscritti al Fondo Pensioni lavoratori dello Spettacolo - INPS (ex Gestione ENPALS);
    c) i titolari di almeno un contratto di collaborazione occasionale attivo nel corso dell'esercizio finanziario 2020, iscritti al Fondo Pensioni lavoratori dello Spettacolo - INPS (ex Gestione ENPALS);

    Requisiti
    Per i soggetti sub a):
    - Iscrizione al Fondo Pensioni lavoratori dello Spettacolo - INPS (ex Gestione ENPALS) alla data del 01/02/2020;
    - reddito lordo da lavoro autonomo non superiore ad euro 23.400,00 e con un volume d'affari complessivo non superiore ad € 35.000,00;
    - inizio attività prima del 01/02/2020;
    - domicilio fiscale sul territorio regionale della Puglia prima del 01/02/2020;
    - Codice Attività Economica (ATECO 2007), attivo alla data del 01/02/2020, rientrante tra quelli indicati nella tabella in Avviso.

    Per i soggetti sub b):
    - Iscrizione al Fondo Pensioni lavoratori dello Spettacolo - INPS (ex Gestione ENPALS) alla data del 01/02/2020;
    - reddito lordo da lavoro autonomo non superiore ad euro 23.400,00;
    - contratto di collaborazione e continuativa o a progetto, attivo alla data del 01/02/2020, per prestazioni riconducibili alle categorie di lavoratori individuate dalla normativa vigente dello spettacolo, di cui alla Circolare INPS1 n. 83 del 20/05/2016) con esclusione dei lavoratori appartenenti al Gruppo Dipendenti degli Impianti e Circoli sportivi;
    - residenza in Puglia alla data del 01/02/2020;
    - aver compiuto il diciottesimo anno di età alla data della presentazione della candidatura

    Per i soggetti sub c):
    - iscrizione al Fondo Pensioni lavoratori dello Spettacolo - INPS (ex Gestione ENPALS) nel corso del 2020, fatte salve le ipotesi previste dall’art. 1 comma 188 della L. 296/06, come modificato dall’art.39 quater del D.L. n. 159/07 convertito in legge, con modificazioni, dalla L. n.222/07;
    - contratto di collaborazione occasionale attivo nel corso dell’esercizio 2020 per prestazioni riconducibili alle categorie di lavoratori individuate dalla normativa vigente dello spettacolo, di cui alla Circolare INPS2 n. 83 del 20/05/2016) con esclusione dei lavoratori appartenenti al Gruppo Dipendenti degli Impianti e Circoli sportivi;
    - reddito lordo da lavoro autonomo non superiore ad euro 23.400,00;
    - residenza in Puglia alla data del 1/02/2020;
    - aver compiuto il diciottesimo anno di età alla data della presentazione della candidatura.

    Per tutti i soggetti richiedenti:
    - reddito lordo da lavoro autonomo non superiore ad euro 23.400,00 e con un volume d’affari complessivo non superiore ad € 35.000,00 così come verificabile dalla dichiarazione dei redditi, Modello Unico Persone Fisiche 2020 (relativo al periodo d’imposta 2019) presentato all’Agenzia delle Entrate, corredato di ricevuta di presentazione.
    - Per i soggetti che hanno attivato la partita iva nel corso del 2020, detto secondo requisito non si applica, pertanto il possesso del requisito reddituale sarà oggetto di dichiarazione sostitutiva di atto notorio ex art 47 del DPR n. 445/2000 successivamente sottoposta ai controlli di cui all’art. 71 del medesimo decreto.

    Il mancato possesso anche di uno solo dei requisiti è causa di inammissibilità dell’istanza di contributo.

    Ciascun candidato può fruire di un’unica sovvenzione a valere sulle risorse finanziarie di cui al presente avviso.

    Il contributo di cui al presente avviso non è cumulabile con quello previsto dall’Avviso pubblico “Start” approvato con determinazione del dirigente della Sezione Promozione e tutela del lavoro n. 859 del 14 luglio 2020 e s.m. Saranno, pertanto, ritenute inammissibili le istanze presentate da soggetti fruitori del beneficio di cui all’Avviso Pubblico Start approvato con determinazione del dirigente della Sezione Promozione e tutela del lavoro n. 859 del 14 luglio 2020 o che abbiano presentato candidatura che sia, alla data di presentazione della candidatura, in corso di istruttoria.

    COME PARTECIPARE

    La procedura sarà attiva a partire dalle ore 12:00 del 10/05/2021 alle ore 12:00 del 13/07/2021 salvo proroghe alla pagina www.sistema.puglia.it/start2021 e sino ad esaurimento risorse.
    Per la partecipazione al bando è necessario essere titolare di una utenza SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) di livello 2 o CIE (Carta di Identità Elettronica) ed effettuare l’accesso al portale Sistema Puglia attraverso uno di questi canali ed essere in possesso di indirizzo di posta elettronica certificata.
    Le istanze di candidatura, unitamente agli allegati richiesti dal paragrafo 4.1 dell’avviso, dovranno essere inoltrate, a pena di esclusione, unicamente in via telematica attraverso la procedura on line disponibile sul portale www.sistema.puglia.it nella sezione Bandi In corso- Start 2021 link diretto www.sistema.puglia.it/start2021

    INFORMAZIONI

    Sulla pagina dell'avviso è attivo il servizio Richiedi Info (cui far pervenire i quesiti tecnico giuridici) e Supporto Tecnico (cui far pervenire i quesiti circa l’utilizzo della procedura telematica).

    Sarà, inoltre, attivata la Sezione FAQ relativa ai quesiti ricorrentemente formulati all'Amministrazione. Le richieste di informazioni dovranno pervenire solo attraverso i canali sopra indicati.

    Per ogni comunicazione/ richiesta o in caso di rinuncia al contributo il richiedente dovrà utilizzare l’indirizzo di posta elettronica certificata dedicato alla presente procedura start2021.regione@pec.rupar.puglia.it indicando nell’oggetto il codice pratica assegnato all’istanza presentata.

    Inoltre, si comunica che eventuali istanze di riesame dovranno essere inviate unicamente all'indirizzo PEC start2021.riesame.regione@pec.rupar.puglia.it

    Le istanze che dovessero pervenire impropriamente su canali diversi, non verranno gestite dall'amministrazione.
    -
    Data Pubblicazione sul portale: 10 Maggio 2021
    Fonte: Centro Servizi Sistema Puglia
    Aree Tematiche: Politiche per lo Sviluppo, Start 2021, Sistema Puglia, Lavoro
    Redazione: Redazione Sistema Puglia
    Letto: 680 volte