Immagine associata al documento: Avviso START - PROROGA termini per la presentazione di nuova candidatura per gli esclusi con provvedimento successivo al 12/03/2021

In Evidenza . . .

Avviso START - PROROGA termini per la presentazione di nuova candidatura per gli esclusi con provvedimento successivo al 12/03/2021
Si comunica che con Determinazione del Dirigente Sezione Promozione e Tutela del Lavoro n. 485 del 25 maggio 2021 sono stati prorogati al 24/06/2021 i termini per la presentazione di nuova candidatura per gli esclusi con provvedimento successivo al 12/03/2021 ore 12.00:

- coloro i quali risultassero es... leggi » -     

Avviso START - Scheda

Immagine associata al documento: Avviso START - SchedaL'Avviso pubblico Start offre un bonus di 2.000 euro, al lordo delle ritenute di legge, a lavoratori autonomi in possesso di partita IVA, siano essi iscritti alle Casse o alla Gestione Separata dell'INPS, e a titolari di contratti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla data dell'1/02/2020 per affrontare le molteplici difficoltà imposte dal mercato del lavoro, soprattutto nel periodo segnato dall'emergenza epidemiologica Covid-19.

L'iniziativa, ponendosi l'obiettivo generale di sostenere il lavoro autonomo, di preservare la competitività economica e la coesione sociale, massimizzando gli effetti sul territorio pugliese delle misure già adottate dal Governo nazionale in favore dei liberi professionisti amplia il sostegno ai professionisti titolari di partita iva iscritti alle Casse oppure alla gestione separata dell'INPS e ai titolari di contratti di collaborazione coordinata e continuativa.

A tal fine la Regione Puglia ha stanziato 124.000.000,00 €

CHI PUO' PARTECIPARE

  • Liberi professionisti titolari di partita iva attiva alla data della partecipazione all'Avviso pubblico - compresi i partecipanti agli studi associati, costituiti esclusivamente con contratto di associazione in partecipazione o altra forma associativa, purché non di natura commerciale d'impresa e che prevedano l'obbligatoria iscrizione al Registro delle Imprese della competente Camera di Commercio - rispondenti ai seguenti criteri:
    • che siano iscritti all'albo professionale e alla relativa Cassa previdenziale privata, ovvero, nel caso in cui l'attività esercitata non rientri tra le professioni intellettuali che hanno una Cassa, siano iscritti alla gestione separata dell'INPS
    • che abbiano dato inizio all'attività prima dell'1/02/2020
    • che abbiano domicilio fiscale sul territorio regionale della Puglia
    • che abbiano reddito lordo da lavoro autonomo da ultima Dichiarazione dei redditi presentata al momento della presentazione dell'istanza non superiore a 23.400,00 euro e con un volume d'affari complessivo non superiore a 30.000,00 euro, come verificabile dall'ultimo Modello unico persone fisiche presentato, corredato di ricevuta di presentazione. Questo requisito non viene richiesto per coloro i quali abbiano attivato la partita iva nel corso del 2020
    • non titolari di trattamento pensionistico di anzianità o vecchiaia
    • non titolari di contratto di lavoro subordinato alla data di presentazione della candidatura
  • Non possono partecipare i lavoratori autonomi che non esercitano attività autonomo-professionali, iscritti alle sezioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria dell’INPS (artigiani, commercianti, agricoli, etc).


  • Titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, attivi alla data dell'1/02/2020, e rispondenti ai seguenti criteri:
    • che siano iscritti alla Gestione Separata INPS ex art. 2, co. 26, della Legge nazionale 335/1995
    • che abbiano rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla data dell'1/02/2020
    • che risultino residenti in Puglia alla data del 01/02/2020
    • che non siano iscritti ad altra forma di previdenza obbligatoria
    • che abbiano reddito lordo da lavoro autonomo da ultima Dichiarazione dei redditi presentata al momento della presentazione dell’istanza non superiore a 23.400,00 euro e con un volume d’affari complessivo non superiore a 30.000,00 euro, come verificabile dall’ultimo Modello unico persone fisiche presentato, corredato di ricevuta di presentazione. Questo requisito non viene richiesto per coloro i quali abbiano attivato la partita IVA nel corso del 2020
    • non titolari di trattamento pensionistico di anzianità o vecchiaia
    • non titolari di contratto di lavoro subordinato alla data di presentazione della candidatura

COME PARTECIPARE

La procedura sarà attiva a partire dalla data di pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia sino alle ore 12.00 del 30 settembre 2020 salvo proroghe alla pagina www.sistema.puglia.it/start e sino ad esaurimento risorse.
ATTENZIONE: con DD n. 1023 del 30 settembre 2020 la scadenza dei termini per la presentazione delle istanze è stata prorogata alle ore 12:00 del 30/10/2020
ATTENZIONE: con DD n. 1118 del 28 ottobre 2020 la scadenza dei termini per la presentazione delle istanze è stata prorogata alle ore 12:00 del 30/11/2020
ATTENZIONE: con DD n. 1171 del 23 novembre 2020 la scadenza dei termini per la presentazione delle istanze è stata prorogata alle ore 12:00 del 29/01/2021
ATTENZIONE: con DD n. 71 del 28 gennaio 2021 la scadenza dei termini per la presentazione delle istanze è stata prorogata alle ore 12:00 del 18/02/2021
ATTENZIONE: con DD n. 144 del 17 febbraio 2021 la scadenza dei termini per la presentazione delle istanze è stata prorogata alle ore 12:00 del 12/03/2021

INFORMAZIONI

Sulla pagina dell'avviso è attivo il servizio Richiedi Info (cui far pervenire i quesiti tecnico giuridici) e Supporto Tecnico (cui far pervenire i quesiti circa la piattaforma realizzata dai colleghi di InnovaPuglia).

Sarà, inoltre, attivata la Sezione FAQ relativa ai quesiti ricorrentemente formulati all'Amministrazione. Le richieste di informazioni dovranno pervenire solo attraverso i canali sopra indicati.

Inoltre si comunica che eventuali istanze di riesame dovranno essere inviate unicamente all'indirizzo PEC dell'avviso start.regione@pec.rupar.puglia.it.

Le istanze che dovessero pervenire impropriamente su canali diversi, non verranno gestite dall'amministrazione.

-
Data Pubblicazione sul portale: 13 Luglio 2020
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Emergenza Coronavirus, Lavoro, Politiche per lo Sviluppo, Start
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 1,624 volte