Immagine associata al documento: Formazione Professionale: comunicazione

In Evidenza . . .

Formazione Professionale: comunicazione
Si comunica con Deliberazione della Giunta Regionale n. 910 del 16 giugno 2021, l'avvenuta adozione del nuovo standard formativo per ispettore revisione veicoli a motore.
Nelle more dell'inserimento della relativa scheda nel RQPN, gli organismi formativi possono già inoltrare richiesta di riconoscimento corso secondo... leggi » -     

Repertorio delle Figure Professionali

Immagine associata al documento: Repertorio delle Figure ProfessionaliA partire dalle Conclusioni del Consiglio del 12 maggio 2009, che delineano il quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell'istruzione e della formazione («ET 2020»), proseguendo con la Comunicazione del 3.3.2010 "EUROPA 2020 - Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva", l'Unione Europea è intervenuta sui sistemi di formazione e istruzione per consentire che l'apprendimento permanente e la mobilità divengano una realtà, proponendo l'apprendimento lungo tutto l'arco della vita (lifelong learning) e lo sviluppo dei quadri nazionali delle qualifiche, basati sui risultati dell'apprendimento.

Una forte azione di collaborazione interistituzionale tra Ministeri competenti e Regioni- Province Autonome, nel corso del 2012 e dell'anno in corso, ha dato modo di realizzare enormi passi in avanti, verso la creazione del sistema nazionale.
La Regione Puglia, con Deliberazione della Giunta Regionale n. 1604 del 12 luglio 2011, pubblicata nel BURP n. 121 del 02.08.2011, ha adottato il "Protocollo d'Intesa tra Regione Puglia e Regione Toscana per la collaborazione in materia di standard per il riconoscimento e la certificazione delle competenze" nel quale, tra l'altro, è sancito l'interesse delle due regioni a collaborare attraverso lo scambio di esperienze e di materiali per la definizione dei rispettivi sistemi per il governo regionale delle politiche di lifelong learning, al fine di garantire l'effettiva mobilità dei cittadini. Le azioni rientranti nel Protocollo d'intesa sono finanziate attraverso le risorse dell'Asse V "Transnazionalità e Interregionalità" del PO FSE Puglia 2007-2013.

Dall'avvio effettivo del progetto, avvenuto nel gennaio 2012, sino ad oggi sono stati realizzati gli interventi sperimentali previsti e, con l'approvazione di alcuni importanti atti, sono stati raggiunti risultati determinanti nella direzione della creazione di un Sistema Regionale di Competenze, come ad esempio la D.G.R. n. 2273 del 13 novembre 2012 "Indirizzi generali per la creazione del Sistema Regionale di Competenze e istituzione del Comitato Tecnico regionale" e la D.G.R. n. 327 del 07 marzo 2013 "Istituzione del Repertorio Regionale delle Figure Professionali".

In attuazione della D.G.R. n. 327/2013 è stato avviato il lavoro di "adattamento" del Repertorio al contesto regionale, attraverso la modifica di alcune figure esistenti e la creazione di una nuova figura. Tale lavoro di adattamento, che è tuttora in corso, ha previsto e prevederà il coinvolgimento attivo dei diversi settori regionali competenti, delle Province, dell'Ufficio scolastico regionale, delle Università, delle parti sociali e datoriali del territorio e della Consgliera di parità, e ha portato alla adozione del Repertorio delle Figure Professionali della Puglia, con atto del Dirigente del Servizio Formazione Professionale, n. 1277 del 02/12/2013. Il Repertorio Regionale delle Figure Professionali (RRFP) descrivere gli standard professionali di riferimento per la realizzazione di efficaci interventi e servizi per il lifelong learning: dall’analisi dei fabbisogni alla valutazione ex ante dei progetti formativi, dalla progettazione formativa alla valutazione delle competenze, all’identificazione, validazione e certificazione delle competenze comunque acquisite nonché all’orientamento formativo e professionale dei cittadini. Con standard professionali si intendono le caratteristiche minime che descrivono i contenuti di professionalità delle principali figure professionali rappresentative dei settori economici del territorio pugliese, descritte in termini di Aree di Attività (Ada) e relative Unità di Competenza comprendenti conoscenze, capacità/abilità.

Il RRFP Il Repertorio Regionale è caratterizzato dai seguenti elementi: Ulteriori informazioni e i documenti principali sono disponibili al seguente link: http://fse.regione.puglia.it Area Tematica/Sistema Regionale delle Competenze.

-
Data Pubblicazione sul portale: 04 Dicembre 2013
Aree Tematiche: Sistema Puglia
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 31 volte