Scheda Bando internazionalizzazione

Immagine associata al documento: Scheda Bando internazionalizzazioneObiettivo
Aumentare e migliorare, attraverso l'aggregazione delle imprese, la competitività delle PMI sui mercati esteri.
Consolidare la capacità degli operatori economici a livello regionale di coordinarsi, in una logica di settore,distretto e/o filiera produttiva specializzata, per programmare ed attuare progetti di intervento integrati e sostenibili, in un'ottica di medio-lungo termine, finalizzati allo sviluppo, in cooperazione tra le imprese, di iniziative rivolte alla promozione della penetrazione commerciale e industriale, attraverso la realizzazione di progetti di promozione internazionale che prevedano un insieme articolato e finalizzato di azioni, tra cui la partecipazione a fiere internazionali, la ricerca di partner, la gestione di centri comuni di servizi di promozione, logistica ed assistenza ai clienti, l'organizzazione di showroom e presentazioni di prodotti.

Progetti ammissibili
I progetti di promozione internazionale devono identificare un distretto, settore o filiera produttiva specializzata, e definire chiaramente un percorso strutturato di internazionalizzazione, finalizzato alla realizzazione di iniziative coordinate e strutturate per la promozione internazionale, con specifici obiettivi di mercato, di penetrazione commerciale e/o di collaborazione industriale con partner esteri, anche nel campo dell'innovazione e della ricerca e sviluppo.

Le attività di progetto da realizzare sui mercati esteri devono avere natura esclusivamente promozionale, di studio e di analisi tese al raggiungimento di specifici obiettivi di: Ai fini dell'ammissibilità, il progetto deve obbligatoriamente prevedere Il progetto di promozione internazionale deve avere una durata non superiore a 12 mesi.
Le fatture di spesa dovranno essere emesse ed integralmente pagate entro e non oltre il 31.12.2016. I costi relativi al personale dipendente destinato alla realizzazione dell'intervento dovranno essere pagati entro lo stesso termine. Le spese sostenute oltre la scadenza del suddetto termine perentorio non verranno riconosciute.

Tipologia ed entità del finanziamento
I finanziamenti previsti dall’Avviso non potranno superare il limite massimo dell’80% della spesa ritenuta ammissibile e saranno erogati secondo le seguenti modalità: In ogni caso, le agevolazioni concedibili non potranno superare complessivamente l’importo di €200.000 (ovvero €100.000 di contributo in conto esercizio e €100.000 di valore di mutuo a tasso agevolato).
Inoltre, saranno esclusi dalle agevolazioni, i progetti con spesa ritenuta ammissibile, inferiore a €50.000.

Domande di accesso
AVVISO A SPORTELLO
I progetti saranno finanziati secondo una procedura valutativa a sportello per ordine cronologico fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
Le domande di accesso possono essere presentate a partire dal quindicesimo giorno dopo la pubblicazione dell’Avviso sul BURP, fino al termine ultimo del 30.09.2015.
Puglia Sviluppo S.p.A., secondo le modalità indicate nell’Avviso, avvierà periodicamente, la procedura di valutazione delle istanze pervenute nel periodo di riferimento che si completerà, di norma, entro 90 giorni.
Nel caso di incompletezza della documentazione presentata, il termine sarà sospeso.
Il plico contenente l’istanza e la relativa documentazione di progetto redatte nei modi indicati nell’Avviso, dovrà essere recapitato a mezzo posta Raccomandata A/R o altro vettore al seguente indirizzo:

Puglia Sviluppo S.p.A.
Via delle Dalie
Zona industriale Modugno
70026 Modugno (BA)

Scarica la Scheda di sintesi - [Scarica  .pdf  - 244 Kb][Apri   .pdf ]
Data Pubblicazione sul portale: 12 Giugno 2013
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo, Internazionalizzazione, Programmazione 2007-2013
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 8,715 volte
Letto: 179 volte