Punti Cardinali - FAQ

 

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento pdf, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ è elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 33 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 60 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 33 FAQ :..


  - (D) Le vorrei porre le ulteriori seguenti domande inerenti l’avviso "Punti Cardinali".





1. Le vorrei chiedere se i partner(è in particolare le agenzie per il lavoro) devono avere sede nel comune ente proponente? Nel caso l’ente proponente sia una provincia i partner devono avere sede nella provincia?

2. Le vorrei chiedere se le due risorse assegnate all’”orientation desk” possono essere entrambe di fascia A e percepire un compenso di 15.000 euro a testa?

3. Le vorrei chiedere se le due risorse assegnate all’”orientation desk” possono operare su due sedi diverse contemporaneamente?

4. Le vorrei chiedere se le risorse assegnate all’”orientation desk” possono essere più di due? Cioè possiamo prevedere tre profili livello A e tre profili livello B che si alternano nello svolgimento dello sportello?

5. Le vorrei chiedere se è possibile svolgere più “orientation labs” contemporaneamente? Spiegandomi meglio è possibile svolgere in due stanze diverse della stessa struttura due “orientation labs” diversi?

6. Le vorrei chiedere se nello svolgimento degli “orientation labs” si possono prevedere due risorse un docente ed un tutor/assistente (ad un costo totale di 50 euro/ora)?

7. Le vorrei chiedere nel caso di svolgimento del progetto in più sedi, il progetto verrà valutato come “Realizzazione delle attività in immobile finanziato con fondi strutturali” anche se solo una sede risponde a questo requisito? Oppure se il 51% delle attività sono svolte in sedi rispondenti a questo requisito?

8. Le vorrei chiedere all’interno della griglia di valutazione cosa si intende per “buone prassi UE applicabili”?

9. Le vorrei chiedere se per l’esecuzione di un Orientation Labs viene impiegata una risorsa interna di un partner contrattualizzato a 15 euro/l’ora, il contributo regionale sarà pari a 15 euro/l’ora o 50 euro/l’ora? E se con la medesima logica il contributo relativo anche agli Job Days e Orientation Desk è a costi reali o costi standard?


(R)
Gent.mo,
con riferimento all’oggetto, si riportano i seguenti chiarimenti:
1. Non vi sono limitazioni territoriali. Conseguentemente, i partner non devono necessariamente avere sede nel territorio dell’ente proponente.
2. Con riferimento agli Orientation Desk, trova applicazione quanto previsto dal Paragrafo 5.2 dell’Avviso a mente del quale “verrà riconosciuto l’importo del contratto di consulenza/collaborazione per esperto Fascia A di € 3.000,00/mese per 6 mesi, e del contratto di consulenza/collaborazione per esperto Fascia B di € 2.000,00/mese per 6 mesi”.
3. Si conferma in quanto l’Avviso non esclude tale possibilità.
4. Con riferimento agli Orientation Desk, trova applicazione quanto previsto dal Paragrafo 5.2 dell’Avviso a mente del quale “verrà riconosciuto l’importo del contratto di consulenza/collaborazione per esperto Fascia A di € 3.000,00/mese per 6 mesi, e del contratto di consulenza/collaborazione per esperto Fascia B di € 2.000,00/mese per 6 mesi”.
5. Si conferma in quanto l’Avviso non esclude tale possibilità.
6. Con riferimento agli Orientation Labs, nel rispetto di quanto indicato dallo schema a pag. 13 dell’Avviso, il costo orario deve essere pari a 50 Euro e l’attività progettuale deve realizzata avvalendosi di personale “esperto junior”, come definiti alla Fascia C delle attività di docenza della Circolare n. 2 del 2 febbraio 2009 del MLPS.
7. Si conferma che, nel caso di svolgimento del progetto in più sedi, la proposta progettuale conseguirà il punteggio previsto dal Sub-criterio “Realizzazione delle attività in immobile finanziato con fondi strutturali” a condizione che almeno una sede soddisfi tale requisito.
8. Per “buone prassi UE applicabili” s’intendono le esperienze, i progetti e interventi i cui risultati sono stati riconosciuti a livello comunitario.
9. La presente richiesta attiene alla fase di gestione e rendicontazione dell’intervento e non involge l’attuale fase procedimentale di selezione delle proposte progettuali.
  - (D) Gent.mi,

in riferimento al bando Punti Cardinali si chiede un chiarimento in merito alle attività di Orientation Lab.

Nello specifico per tale attività dobbiamo prevedere Laboratori didatti che potrebbero essere ad esempio di scrittura creativa, laboratori esperienziali che avvicinino agli antichi mestieri oppure per Orientation Lab si intende l'organizzazione di laboratori di orientamento in senso stretto?


(R)
Gent.mi,
con riferimento alla richiesta di informazioni in oggetto, si evidenzia che il Paragrafo 1 dell’Avviso specifica espressamente che “Per Orientation Labs, si intendono Laboratori di orientamento didattici, esperienziali o narrativi, anche realizzati con tecniche di scrittura, verbali, visive, artistiche o digitali”. Conseguentemente, sono ammessi anche laboratori didattici di scrittura creativa e laboratori esperienziali relativi ad antichi mestieri.
Cordiali saluti
  - (D) Gen.mi,

la presente è per richiedere informazioni in merito alla figura da inserire nel progetto PUNTI CARDINALI come consulente esperto per l'Orientation Desk - Sportello di Sostegno Orientativo di I livello. Qual è il titolo richiesto per tale figura e quanti anni di esperienza?

Restiamo in attesa di un VS gentile riscontro.

Cordiali saluti


(R)
Gent.mi,
con riferimento alla richiesta di informazioni in oggetto, si evidenzia che il Paragrafo 5.2 dell’Avviso, in relazione agli Orientation Desk, stabilisce espressamente che “verrà riconosciuto l’importo del contratto di consulenza/collaborazione per esperto Fascia A di € 3.000,00/mese per 6 mesi, e del contratto di consulenza/collaborazione per esperto Fascia B di € 2.000,00/mese per 6 mesi”. Al riguardo, la Circolare n. 2 del 2 febbraio 2009 del MLPS, per quanto concerne le “Attività di coordinamento e di consulenza oggetto di contratti di collaborazione a progetto o di contratti a collaborazione coordinata e continuativa”, prescrive che:
- per Fascia A s’intendono “esperti impegnati da almeno cinque anni in attività inerenti al settore/materia progettuale”;
- per Fascia B s’intendono “esperti impegnati da almeno tre anni in attività inerenti al settore/materia progettuale”.
Cordiali saluti
  - (D) Gent.mi,

in riferimento al bando Punti Cardinali si chiede un chiarimento in merito alle attività di Orientation Lab.

Nello specifico per tale attività dobbiamo prevedere Laboratori didatti che potrebbero essere ad esempio di scrittura creativa, laboratori esperienziali che avvicinino agli antichi mestieri oppure per Orientation Lab si intende l'organizzazione di laboratori di orientamento in senso stretto?

Grazie.

(R)
Per Orientation Labs, si intendono Laboratori di orientamento didattici, esperienziali o narrativi, anche realizzati con tecniche di scrittura, verbali, visive, artistiche o digitali. Per Orientation Labs si intendono attività aggregative in presenza, svolte nelle modalità precedentemente richiamate, obbligatoriamente per platee di destinatari omogenee.
  - (D) Gentilissimi,

al fine di raggiungere il numero complessivo massimo di ore di Orientation Lab pari a 300, è possibile individuare più tipologie di laboratori differenziati, assicurando un numero minimo di allievi per ciascuno pari a 10, sino al conseguimento del numero massimo di 300 ore?

Se sì, ogni laboratorio, può avere un'utenza omogenea differente dagli altri laboratori, considerato il minimo delle 10 unità?

Grazie




(R)
Per Orientation Labs, si intendono Laboratori di orientamento didattici, esperienziali o narrativi, anche realizzati con tecniche di scrittura, verbali, visive, artistiche o digitali. Per Orientation Labs si intendono attività aggregative in presenza, svolte nelle modalità precedentemente richiamate, obbligatoriamente per platee di destinatari omogenee.
Pag. 1 di 7 : 1 2 3 4 5 6 7 Succ.