Fondo Tranched Cover 2 Avviso - FAQ

 

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento pdf, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ è elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 17 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 22 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 17 FAQ :..


7 - (D) Art. 12.6: Come verrà determinata la premialità? Per ottenere 10 punti, che percentuale di finanziamenti dovrà avere un periodo di ammortamento compreso tra 5 e 6 anni?

(R)
Ai sensi dell’art. 12, comma 6, ai portafogli di esposizioni creditizie con periodo di ammortamento compreso tra 5 e 6 anni, oltre eventuale preammortamento di 2 anni, saranno attribuiti 10 punti di premialità. Ai fini dell’attribuzione della premialità, è sufficiente che l’80% dei finanziamenti che compongono il portafoglio abbia durata compresa tra 5 e 6 anni, più 2 anni di eventuale preammortamento.
6 - (D) Art. 11 punto 1.2- Tabella 1:
1. La classe di merito creditizio si riferisce ai singoli finanziamenti o alle tranche?
2. Nel caso in cui la tabella 1 si riferisca ai singoli finanziamenti, è necessario evidenziare che nessuna PMI ha un rating S&P’s, Fitch o Moody’s: conseguentemente, si deduce che ogni banca potrà utilizzare una propria tabella di equipollenza tra rating interno e rating S&P’s/ Fitch/ Moody’s al fine di compilare la tabella 1. E’ corretta tale interpretazione?
3. Nel caso si tratti dei singoli finanziamenti, il pricing inserito nella tabella è vincolante ai fini dell’ottenimento dell’intervento di Puglia Sviluppo? Come si gestiscono situazioni di pricing differente a causa – ad esempio – di mutate condizioni di contesto di mercato?
4. Si richiedono chiarimenti rispetto alla nozione di “dimensione delle esposizioni creditizie con riferimento al rating di appartenenza, nonché in relazione al Cash collateral junior e al Cash collateral mezzanine”: anche in tal caso, è opportuno comprendere se ci si riferisca ai finanziamenti o al portafoglio nel suo complesso (i.e. è da intendersi “dimensione delle tranche”). Dato che per le banche non-IRB l’esatto tranching del portafoglio (e l’esatta composizione dello stesso) sarà nota solo a valle dell’intervento, si prega di chiarire se il dato indicato è vincolante o meno.
5. La tabella 1 va compilata in tutte le sue parti?
6. Rispetto all’allegato 4, come vengono valutati i 4 elementi ai fini della graduatoria?

(R)
1. Le classi di merito creditizio indicate dalla Tabella 1, di cui all’art. 12, si riferiscono ai singoli finanziamenti.
2. E’ corretta l’interpretazione data.
3. Il pricing indicato nell’offerta economica è vincolante ai fini dell’intervento di Puglia Sviluppo, salvo quanto previsto dall’art. 16 “Clausola di salvaguardia” dell’Avviso.
4. Ai sensi dell’art. 11, punto 1.2, lett. a), è necessario che l’originator indichi l’importo del portafoglio complessivo di finanziamenti da erogare, lo spessore della tranche junior ed eventualmente della tranche mezzanine, con i relativi punti di stacco. Tali dati sono meramente indicativi e non vincolanti.
5. E’ necessario che sia completata la colonna B “Tasso offerto”.
6. I 4 elementi indicati nell’allegato 4 sono utili per la migliore descrizione dell’offerta economica. La valutazione dell’offerta sarà realizzata secondo le modalità descritte nell’art. 12, commi 5, 6 e 7.
5 - (D) Art. 11 punto 1.1.2 dell’Avviso: ci sono ulteriori indicazioni (es., formato, lunghezza) oltre agli argomenti dei capitoli riguardo alla relazione tecnica da preparare?

(R)
E’ condizione necessaria e sufficiente, redigere la Relazione Tecnica, ai fini della partecipazione al bando, secondo lo schema riportato in allegato 2, ai sensi dell’art. 11, punto 1.1.2. Non sono previste altre indicazioni.
4 - (D) Per ciò che concerne l’art. 6 bis:
1. Come va interpretata la dimensione massima di intervento di Puglia Sviluppo? In particolare, Puglia Sviluppo interverrà per complessivi 7,5 milioni di € equivalenti all’80% della tranche junior o per l’80% dei 7,5 milioni di € (i.e. 6 milioni di €)?
2. Per il restante 20% (non garantito), è sufficiente il rispetto delle disposizioni regolamentari consistenti nel mantenimento di un interesse economico netto nelle tranche junior e mezzanine pari ad almeno il 5%?

(R)
1. La copertura fornita dal Fondo per le perdite su tranches junior è pari all’80% della perdita registrata su ciascun finanziamento.
Con riferimento all’art. 6-bis (costituzione del portafoglio senza l’intervento dei confidi), si evidenzia che la tranche junior non può essere superiore ad € 7.500.000,00. L’intervento di Puglia Sviluppo si attua attraverso la costituzione in pegno di un junior cash collateral, in favore dell’originator, per un importo massimo pari all’ 80% , ossia pari ad € 6.000.000,00.
2. Con riferimento alla quota relativa al 20% della tranche junior (ed eventualmente al 20% della tranche mezzanine) rimasta a carico dell’originator, è possibile acquisire garanzie personali e/o reali nel rispetto della percentuale di retention (attualmente 5%) prevista dalle disposizioni di vigilanza prudenziale.
3 - (D) Per quanto riguarda l’art. 6 bis e ter dell’Avviso, si ritiene che l’intervento di soggetti terzi per la sottoscrizione della tranche mezzanine di cui al punto 7 dell’art. 6 ter sia possibile anche nel caso di costituzione di portafoglio di esposizioni creditizie da parte dell’originator SENZA l’intervento dei Confidi (art. 6 bis). E’ corretta tale interpretazione? Se così non fosse, l’intervento previsto dalla modalità 6 bis sarebbe irrealizzabile poiché nessuna Banca nazionale potrà ottenere una tranche senior pari al 90%.

(R)
L’interpretazione è corretta.
Pag. 3 di 4 : Prec. 1 2 3 4 Succ.