Titolo IV - Aiuti all'Internazionalizzazione - FAQ

 

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento pdf, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ è elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 16 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 29 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 16 FAQ :..


6 - (D) Gent.mi,
la presente per richiedere lumi in merito alla figura dell’export manager e, in particolare, alle modalità di rendicontazione dei costi sostenuti.
Dovrà trattarsi necessariamente di un soggetto titolare di partita iva oppure potranno essere ammesse in rendicontazione anche le ricevute per prestazioni occasionali?

(R)
Come previsto al dal punto b) del comma 1 dell’art. 4 dell’Avviso “[…] l’export manager deve avere acquisito un minimo di 5 anni di esperienza specifica nella gestione e nella realizzazione di progetti di promozione e marketing internazionale a favore di singole imprese o raggruppamenti”.
L’export manager deve essere organizzato giuridicamente ed essere titolare di partita iva, non sono riconosciute prestazioni occasionali.
5 - (D) Può essere richiesto il contributo per un piano d’investimento che prevede solo la partecipazione ad una fiera di particolare rilevanza internazionale (Art. 3 comma 1 lett. c)? Cioè nel piano d’investimento non sono previste spese per l’internazionalizzazione (Art. 3 comma 1 let. a) né per il marketing internazionale (Art. 3 comma 1 lett. b)?

(R)
Si, purché l’investimento minimo proposto sia di € 50.000,00 come previsto dal comma 1 dell’Art. 3 dell’Avviso;
4 - (D) E’ disponibile un elenco di fiere e mostre di particolare rilevanza internazionale per cui è possibile richiedere l’agevolazione prevista dal bando Titolo IV? Inoltre chiedo una definizione di “fiera o mostra di particolare rilevanza internazionale”?


(R)
Si chiarisce che le fiere devono essere di rilevanza internazionale, devono riguardare il settore di attività dell’impresa proponente, devono essere svolte all’estero o, se effettuate in Italia, devono ospitare anche operatori esteri.
Per quanto riguarda le fiere internazionali che si svolgono in Italia, la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, sulla base dei dati delle diverse Regioni, aggiorna annualmente il Calendario Fieristico Nazionale che contiene i dati principali delle fiere a carattere internazionale. Il Calendario Fieristico Nazionale 2020 nella sezione dedicata del sito della Conferenza delle Regioni e Province autonome al seguente indirizzo:
http://www.regioni.it/materie/attivita-produttive/fiere/
Per quanto riguarda le fiere che si svolgono all’estero devono essere “specializzate” per settore/filiera, nel senso che devono fornire valore aggiunto alla particolare attività svolta dall’impresa, con riguardo ai clienti, ai fornitori ed ai prodotti e servizi erogati.
3 - (D) Gent.mi,
la presente per richiedere informazioni in merito ai Codici Ateco Ammissibili.
Nello specifico, qualora un’impresa svolgesse più tipologie di attività (con contemporaneo esercizio di attività ammissibili e inammissibili) potrebbe accedere alle Agevolazioni di cui all’avviso Titolo IV - Aiuti all'Internazionalizzazione?
Ove così fosse (quindi venisse ammessa la possibilità di accedere alla misura in questione) il codice ateco ammissibile dovrebbe avere un’importanza primaria?

(R)
Il Codice Ateco deve essere coincidente con l’attività svolta dall’impresa ed ammissibile; non ha rilievo l’importanza del Codice Ateco che può essere primario o secondario. Tuttavia, in fase di verifica istruttoria sarà valutata l’opportunità di richiedere documentazione o chiarimenti al fine di determinare se il progetto ricada in tutto o in parte a favore di attività ammissibili. Si rammenta, infine, che l’impresa deve fornire, nel business plan, una descrizione in linea con il programma e la previsione di spese pertinenti e funzionali, riportando un dettaglio delle tipologie di spese che si richiedono ad agevolazioni, loro finalità, ed ogni altra eventuale informazione pertinente.
2 - (D) Salve,
in merito al bando Titolo IV Internalizzazione necessiterei di avere due chiarimenti:
Possono far richiesta anche imprese non aventi al momento della presentazione la sede operativa in Puglia e intenzionate ad aprirla prima della ricezione dell'agevolazione?

(R)
No, la domanda deve riguardare una sede operativa (già esistente) rilevabile da Visura Camerale
Pag. 3 di 4 : Prec. 1 2 3 4 Succ.