Titolo II - Capo 3 - FAQ

 

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento pdf, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ è elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 126 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 77 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 124 FAQ :..


126 - (D) Buongiorno,
sono un consulente e seguo alcuni clienti che hanno presentato o stanno presentando istanza sugli strumenti gestiti dalla piattaforma Puglia Semplice (Capo 3 e Capo 6).
Con l'introduzione dell'uso dello SPID, trovo difficoltosa la gestione di pratiche di più clienti, poichè devo richiedere la loro presenza per poter operare sulle stesse.
Sarebbe possibile avere delle indicazioni su come sia meglio procedere per ovviare a questa problematica?
grazie

(R)
La piattaforma Puglia Semplice ha introdotto la figura del Referente, pertanto, viene consentito ad un un consulente di abilitare il proprio profilo "Referente", appunto, accedendo con il proprio SPID/CNS/CIE.
In tal modo, il soggetto proponente (impresa o libero professionista) che volesse delegare la gestione telematica della propria pratica ad un referente dovrebbe, quindi, una volta fatto il proprio accesso con SPID/CNS/CIE e profilatosi come Soggetto Proponente effettuare in sede di Accreditamento la scelta "Accreditamento Referente", indicando il codice fiscale del referente scelto (a condizione come detto sopra che il referente si sia già profilato sulla piattaforma come tale).
Attraverso tale procedura ciascun referente, accedendo con il proprio SPID/CNS/CIE, potrà accettare "l'incarico" ricevuto e cosi (successivamente all'approvazione) vedere e gestire tutte le pratiche per cui è delegato.
Si fa presente, inoltre, che la delega è revocabile in qualsiasi momento dal Soggetto Proponente e che, anche in caso di accreditamento già effettuato, è sempre possibile per il soggetto proponente modificarlo e richiedere l'accreditamento con referente.
Tutta la procedura è gestita all'interno della piattaforma ed è descritta nel manuale di accreditamento pubblicato su questo portale.
125 - (D) Buongiorno, in merito al termine di completamento degli investimenti, ho ricevuto la Determinazione di concessione provvisoria il 7/06/2019, ma per problemi dovuti all’emergenza covid-19 non ci sono state le condizioni per terminare gli investimenti entro 12 mesi dal ricevimento della comunicazione di ammissione. Con la presente si chiede se la Regione Puglia abbia previsto disposizioni in merito, considerato il periodo emergenziale in corso.

(R)
Salve, come chiarito con la determina dirigenziale n. 750 del 7 ottobre 2021, "per le imprese la cui scadenza ricade nell’arco temporale 2020-2021, il termine per l’ultimazione degli investimenti fissato in 12 mesi dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni effettuata dalla Regione, come previsto dall’art. 16 comma 3 dei rispettivi Avvisi, si intende prorogato di ulteriori 12 mesi a far conto dalla data prevista di completamento degli stessi e comunque non prima del 31/12/2021". Per ulteriore chiarezza, nel suo caso, quindi, il termine è fissato al 31/12/2021, in quanto aggiungendo 12 mesi all’originaria scadenza del 07/06/2020, si arriverebbe al 7/06/2021, ma la determina di cui sopra ha prorogato tutte le scadenze in corso al 31/12/2021.
124 - (D) Si chiede cortesemente se i liberi professionisti possono presentare domanda sul titolo II capo 3 come studi associati o esclusivamente come singoli professionisti.
grazie

(R)
L'Art. 2, comma 1, lettera d), dell'Avviso prevede che i "liberi professionisti, in quanto equiparati alle piccole e medie imprese come esercenti attività economica, secondo l’art. 12, legge 22 maggio 2017, n. 81" siano tra i beneficiari delle agevolazioni.
L'avviso non esclude esplicitamente l'esercizio dell'attività professionale nella forma dell'Associazione tra professionisti.
Tutto ciò premesso, si evidenzia che un'associazione tra professionisti può presentare domanda purché in possesso di partita iva, anche se non iscritta al registro delle imprese. Resta inteso che il soggetto proponente della domanda di agevolazione, in tal caso, è l'Associazione tra professionisti
123 - (D) Vorrei sapere se sono finanziabili ai sensi del Titolo II Capo III i costi per la progettazione di uno studio di design relativa alle seguenti prestazioni: rilievo del sito dell'opera; redazione del progetto di massima con distribuzione degli ambienti e arredamento; redazione del progetto esecutivo con quotature e dimensionamenti per l'esecuzione; progettazione architettonica degli impianti tecnologici; redazione di particolari costruttivi e decorativi per la realizzazione delle finiture; progettazione logotipo e immagine coordinata aziendale; direzione lavori con visite periodiche in cantiere.
Distinti saluti.

(R)
L’Art. 36 del Regolamento riporta l’elenco delle spese ammissibili; in relazione al Suo quesito, si evidenzia che sono ammissibili esclusivamente le spese di progettazione ingegneristica e di direzione lavori riferite alle Opere Murarie.
122 - (D) Un'impresa che deve acquistare un AUTOMEZZO può dimostrare che effettua il ricovero del mezzo in un DEPOSITO C/2?

(R)
Il luogo di ricovero dei mezzi deve essere idoneo e, pertanto, in grado di garantire la custodia del mezzo; pertanto, a parte la corretta destinazione d’uso (C2 è deposito – non autorimessa che è, invece, C/6) è comunque necessario dimostrare l’idoneità del luogo individuato.
Pag. 1 di 25 : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. [10 Succ.]