Programma GOL: Collana Focus ANPAL n. 169 - Nota 14/2023

Immagine associata al documento: Programma GOL: Collana Focus ANPAL n. 169 - Nota 14/2023 La Sezione Politiche e Mercato del Lavoro del Dipartimento Politiche per il Lavoro, Istruzione e Formazione della Regione Puglia presenta i dati della Collana Focus ANPAL con gli avanzamenti periodici di monitoraggi e indagini e gli approfondimenti tecnici sull'iniziativa GOL.

Attuazione del Programma GOL1: stato dell'arte al 31 dicembre 2023

Al 31 dicembre 2023 sono 1.929.289 le persone che sono entrate nel sistema delle politiche attive del lavoro secondo le nuove regole del Programma GOL (tavola 1.1). Si tratta di individui che hanno presentato una dichiarazione di immediata disponibilità (DID) al lavoro e alle misure di politica attiva, si sono recati presso i Centri per l'impiego, hanno ricevuto un assessment quali-quantitativo, da qualificarsi quale orientamento di base ai sensi della delibera n. 5/2022 dell'ANPAL, e hanno sottoscritto un patto di servizio personalizzato con l'individuazione di uno tra i quattro percorsi previsti in GOL.

Il volume degli ingressi in GOL alla data di riferimento del presente report corrisponde al 64,3% del target assegnato dal PNRR per la fine del Programma (almeno 3 milioni di beneficiari di GOL avviati ai percorsi entro il 2025), tenendo conto che nel 2025 occorrerà dimostrare le attività svolte dai beneficiari dopo la presa in carico.

Il tasso di crescita dello stock complessivo dei presi in carico nell'ultimo mese dell'anno 2023 è pari al 5%, in calo rispetto al mese precedente, con ogni probabilità a causa dalle festività natalizie. Il dato è infatti in linea con quello del 2023, quando anche si era osservato un calo analogo (confronta oltre). Nel mese di osservazione del presente report i tassi di crescita diminuiscono su tutto il territorio nazionale, presentando valori minimi per le regioni Abruzzo e Puglia (rispettivamente 3,5% e 3,9%), valori pari al 6,4% nelle regioni Sardegna P.A. Bolzano e Marche fino ad arrivare al valore massimo pari al 7,1% nelle Regione Liguria. Per le tre regioni che non hanno raggiunto il target nazionale 2023 (vedi oltre), il dato del Molise (6,9%) conferma il trend positivo registrato negli ultimi mesi di osservazione, mentre per il Lazio il tasso di crescita mensile dello stock è in linea con il dato medio generale (5%).

Con riferimento al target nazionale fissato a 1 milione di presi in carico nel 20232 , raggiunto nel corso del mese di ottobre, gli attuali 1.272.456 presi in carico nell'anno rappresentano un superamento di oltre un quarto di quanto fissato.

A livello regionale, al 31 dicembre 2023 sono diciotto le regioni che hanno superato l'obiettivo. Il Veneto è la regione con il maggior numero di presi in carico rispetto al target, doppiato a fine anno. Seguono, con valori prossimi o superiori al 50% in più rispetto agli obiettivi, le Marche, la Sicilia, l'Abruzzo e il Friuli-Venezia Giulia. Per tre regioni, invece, si conferma, come previsto nei passati report, il mancato raggiungimento del target nazionale, anche se con valori non troppo lontani: Lazio (91,5%), Molise (88,8%) e Valle d'Aosta (84%) (tavola 1.1 e figura 1.1).

Continua a leggere e scarica la Nota       - [Scarica  .pdf  - 1.31 Mb][Apri   .pdf ]       
 
Data Pubblicazione sul portale: 06 Febbraio 2024
Fonte: Sezione Politiche e Mercato del Lavoro
Aree Tematiche: Politiche per lo Sviluppo, GOL, Sistema Puglia, Politiche e Mercato del Lavoro
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 213 volte
Letto: 884 volte