Avviso CIG 2019 - Chiarimenti in merito ad Indennità di frequenza lorda o netta

Immagine associata al documento: Avviso CIG 2019 - Chiarimenti in merito ad Indennità di frequenza lorda o netta A fronte delle numerose richieste pervenute sul tema in oggetto, si chiarisce quanto segue.

L'indennità di frequenza percepita dai partecipanti per i percorsi formativi di cui all'Avviso CIG 2019 - ai sensi dell'articolo 50 del T.U.I.R., comma 1, lettera c) - è assimilata a reddito di lavoro dipendente e, pertanto, trovano applicazione le norme sulla tassazione di tale tipologia di reddito con aliquote Irpef a scaglioni.

La Legge di bilancio ogni anno stabilisce i limiti reddituali entro i quali non è dovuta la dichiarazione dei redditi.

In riferimento a tali valori, è opportuno acquisire, per ciascun partecipante, una dichiarazione sostitutiva di atto notorio con cui il sottoscrittore:
1) attesta che nel corso del periodo di imposta non è stato superato il limite reddituale di € XX (secondo le soglie previste dalla Legge di bilancio) e, conseguentemente, la non applicabilità delle ritenute;
2) in caso di superamento del predetto limite reddituale, si impegna a dichiarare tra i propri redditi l'importo dell'indennità di frequenza percepita.

In presenza di dichiarazione di superamento dei limiti reddituali l'ente erogatore del percorso formativo deve:

- corrispondere ai partecipanti le indennità di frequenza operando le ritenute previste per legge, come indicato a pagina 7 punto 5 dell'A.U.O.
- provvedere a caricare in piattaforma nella apposita sezione, in unico file pdf, tutti i documenti giustificativi dell'avvenuta liquidazione (dichiarazione sostitutiva di atto notorio / busta paga / f24 / prospetto di riparto).

      -          
 
Data Pubblicazione sul portale: 10 Novembre 2023
Aree Tematiche: Cig 2019, Politiche per lo Sviluppo, Sistema Puglia, Politiche e Mercato del Lavoro
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 569 volte