La Regione Puglia con 11 imprese a Shanghai per il China International Import Expo

Immagine associata al documento: La Regione Puglia con 11 imprese a Shanghai per il China International Import Expo Delli Noci: "Partecipazione strategica. Qualità made in Puglia in un mercato ad altissimo potenziale"

Con un valore export che supera i 159 milioni di euro nel 2022, la Regione Puglia, torna in Cina, potenza economica mondiale, per promuovere settori tradizionali come la moda e l'arredamento ma anche innovativi e strategici come l'healthcare, comparto medico che comprende aziende farmaceutiche e sanitarie.

Parteciperà con 11 piccole e medie imprese a China International Import Expo (Ciie), in programma dal 5 al 10 novembre 2023 nel National Exhibition and Convention Center di Shanghai. Si tratta della prima fiera cinese dedicata esclusivamente all'importazione di prodotti e servizi. Proprio per questo è strutturata in otto differenti saloni, che includono prodotti alimentari e agricoli, automotive, industria intelligente e tecnologie dell'informazione, beni di consumo, apparecchiature mediche, prodotti sanitari e commercio di servizi più una sezione speciale dedicata all'innovazione e all'incubazione d'impresa. Per questa edizione è prevista la partecipazione di 145 Paesi, regioni e organizzazioni internazionali e 2.800 espositori.

La delegazione imprenditoriale pugliese accompagnata dalla sezione Promozione del Commercio, Artigianato ed Internazionalizzazione delle Imprese della Regione Puglia e da Puglia Sviluppo, è costituita da sei imprese dei settori della moda e dell'arredamento e da cinque dell'healthcare, comparti che rappresentano una scelta mirata, come spiega l'assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Alessandro Delli Noci: "Andiamo in Cina - sottolinea - promuovendo settori pugliesi di particolare gradimento nel mercato cinese: i medicinali e i preparati farmaceutici sono al primo posto tra i prodotti pugliesi acquistati dalla Cina, al secondo i mobili, ma riscuotono interesse anche abbigliamento e accessori in pelle. Per la Cina questo evento ha l'obiettivo di promuovere la presenza di espositori stranieri ma la richiesta è soprattutto quella di portare lì prodotti di qualità. La Regione Puglia sta facendo proprio questo, ecco perché riteniamo la nostra partecipazione strategica.

Nel 2022 dopo i due anni di crisi sanitaria, le esportazioni pugliesi verso questo Paese - continua l'assessore - sono tornate a crescere, mettendo a segno un fatturato export di oltre 159 milioni di euro, con una crescita in termini percentuali del 5,5% in più. Di questo fatturato i prodotti dei comparti di interesse per la fiera quali medicinali, mobili, abbigliamento e accessori, pietre naturali e materiali da costruzione rappresentano più del 55% dell'intero valore. La Cina inoltre ha un potenziale di sviluppo ancora inesplorato anche grazie a politiche industriali che possono influenzare l'economia globale. Le opportunità per la Puglia e per le nostre imprese sono davvero rilevanti. Il nostro obiettivo è sfruttarle nel modo più efficace per la crescita del nostro territorio".

Le undici imprese della delegazione saranno ospitate, con una postazione personalizzata, in due spazi espositivi della Regione Puglia, quelle dell’arredo e della moda nel padiglione “Consumer Goods” le altre nello stand dedicato al mondo dell’healthcare, ma potranno anche partecipare ad iniziative di grande interesse quali l’evento “Trade and Investment Matchmaking Conference”, organizzato congiuntamente dal China International Import Expo Bureau e la Bank of China, un appuntamento che si struttura in diverse sessioni di incontri d’affari, organizzate per comparto di riferimento, con l’obiettivo di permettere agli espositori di entrare in contatto con potenziali importatori e partner commerciali. In concomitanza con Ciie, si terrà la sesta edizione del Hongqiao International Economic Forum, che prevede un calendario di conferenze ed incontri dedicati alle opportunità di cooperazione ed investimento in Cina. Ci sono poi le iniziative organizzate direttamente dalla Regione Puglia. In particolare domenica 5 novembre 2023 alle ore 20.00, si terrà l’incontro “Smart Puglia in Shanghai”, organizzato dalla Regione in collaborazione con l’associazione dei pugliesi in Cina “Apulian Way”. L’incontro offrirà alla delegazione regionale l’opportunità di incontrare esponenti della comunità pugliese a Shanghai per conoscere più in dettaglio le opportunità del mercato cinese.

Infine, martedì 7 novembre alle ore 18.30, per la delegazione pugliese, si terrà un incontro di approfondimento sulle "Criticità e opportunità del sistema logistico nelle relazioni commerciali tra Italia e Cina", tenuto da Mario Tasso, manager della Jass Logistics. Da segnalare inoltre, lunedì 6 novembre alle 19,30, l’incontro esclusivamente istituzionale nella residenza del Console Generale d'Italia a Shanghai Tiziana D'Angelo, con i rappresentanti del sistema Italia in Cina. Sarà presente anche l'Ambasciatore d'Italia in Cina Massimo Ambrosetti.

Queste le imprese della delegazione pugliese:
Per il padiglione “Beni di Consumo”: Alberani Parketti (Lecce); Corporeale - Rio Terà (Bari); Jago (Bari); Marbel (Bitonto – Ba); Romagno Marmi (Mola di Bari – Ba); Sognando lo Scirocco Jewels (Giovinazzo - Ba). Per lo stand “Dispositivi Medicali & Healthcare”: Aratravel (Aradeo – Le); Beforpharma (Bari); Befreest (Taranto); Ifl Ideas for Life (Ostuni – Br); Nutracore (Canosa di Puglia – Bat). Nello stesso padiglione sarà presente anche l’Arti, l’agenzia regionale pugliese per la tecnologia e l’innovazione.     -          
 
Data Pubblicazione sul portale: 03 Novembre 2023
Aree Tematiche: Internazionalizzazione, Politiche per lo Sviluppo, Sezione Promozione del Commercio, Artigianato ed Internazionalizzazione delle Imprese, Sistema Puglia
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 13,632 volte