Start up e formazione per un futuro sostenibile dell'aerospazio, terzo e ultimo giorno del Mediterranean Aerospace Matching (Mam)

Immagine associata al documento: Start up e formazione per un futuro sostenibile dell'aerospazio, terzo e ultimo giorno del Mediterranean Aerospace Matching (Mam) "Lo spazioporto di Grottaglie ha un ruolo strategico ed è pronto a partire", Delli Noci: Il mio sogno poter vedere partire da qui i primi voli per lo spazio"

"Abbiamo la responsabilità di proseguire il percorso incominciato prima e sviluppato adesso col Mam. Dobbiamo metterci al lavoro perché possiamo far partire Grottaglie nello spazio". Così Alessandro Delli Noci, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, ha concluso la prima edizione del Mediterranean Aerospace Matching (Mam) all'aeroporto Arlotta di Taranto-Grottaglie. "Abbiamo la consapevolezza che la sinergia funziona fra le istituzioni, e che questo spazioporto può avere, a prescindere se riusciremo a fare o meno i voli, un ruolo strategico ed importante. Qui c'è stato un grandissimo lavoro da parte di tutti e questo lavoro ha una squadra dietro che compare poco e che oggi voglio ringraziare. Il mio sogno - ha concluso Delli Noci - ma anche il mio augurio prima della fine del mio mandato è di poter vedere partire da qui i primi voli per lo spazio, testare per primi il nostro spazioporto. Questo significherebbe aver lavorato bene, essere stati in grado di mettere a frutto connessioni e collaborazioni e aver saputo creare le condizioni per attrarre investimenti e generare un indotto".

In questa terza ed ultima giornata del Mam si è parlato di formazione, start up e collaborazioni tra imprese ed università. Al talent gap è stato dedicato il report di Dta ed Arthur D. Little, i cui risultati sono stati presentati in apertura di mattina. È emerso che il futuro del settore sarà influenzato da alcuni fattori: digitalizzazione, ottimizzazione delle operations ed innovazione di prodotto. Il principale gap tra neolaureati ed imprese si rileva, invece, negli ambiti del project management, della leadership, del lavoro in team e del pensiero creativo. Una ricerca che per Antonio Uricchio, presidente dell'Anvur (Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca) "è capace di evidenziare sia il gap dei talenti che le prospettive per ideare ed attuare nuove tecnologie didattiche e pedagogiche per l'aerospazio".

[...]

La direttora Berlingerio ha sottolineato l’effetto moltiplicatore degli interventi agevolativi regionali per il settore dell'aerospazio “abbiamo generato grazie alle misure della Regione Puglia per le imprese investimenti che ammontano a 400 milioni di euro. Ma non si tratta solo di questo: la Regione Puglia nella sua strategia ha sostenuto prima i due distretti aerospaziali, il produttivo e il tecnologico, ha rafforzato l’infrastruttura aeroportuale fino alla definizione di unico spazioporto nazionale per Grottaglie e allo stesso tempo ha sostenuto la formazione e le aziende con numerosi interventi anche per la creazione d’impresa. Grazie ai nostri strumenti di agevolazione molte grandi aziende hanno coinvolto nei loro progetti anche le piccole e medie imprese del territorio favorendone la crescita. Adesso la Regione sta cercando di capire quali siano i sogni dei giovani. È in corso una campagna di raccolta delle loro idee dal titolo “Pugliativorrei” proprio perché vogliamo orientare le nostre politiche in questa direzione”.
Il Mam è poi proseguito con la premiazione delle start up, a conclusione delle attività di coaching e pitching arena organizzate dall’Agenzia Ice in collaborazione con Intesa San Paolo Innovation Center.
Tra le start up premiate anche la tarantina Befreest. All’Aiko di Torino è andato il premio dell’Agenzia Ice (sarà coinvolta nel percorso di accelerazione all’estero), alla Latitudo 40 di Napoli il premio Esa Philab (una risorsa sarà ospitata per un mese per collaborazione su aspetti di Cognitive Computing in Space sia tecno che business oriented), alla Mieeg di Roma il Premio Intesa Sanpaolo (parteciperà come protagonista ad un Innovation Coffee), alla Strategicbeem di Torino il premio Exprivia (sarà inserita nel suo processo di Open Innovation), al Befreest di Taranto il Premio Dta (per aver meglio interpretato il ruolo delle tecnologie aerospaziali per le smart city), al Drbaero di Milano il premio Asi (con opportunità di presentare il progetto agli esperti dell’Agenzia per valutarne possibili sviluppi) ed alla X-ender di Milano il premio Planetek (sarà supportata nell’Integrazione e nella sperimentazione della tecnologia nell’ecosistema AI-eXpress e nella definizione del business plan). [...]

Continua a leggere e scarica il Comunicato Stampa

    - [Scarica  .pdf  - 822 Kb][Apri   .pdf ]       
 
Data Pubblicazione sul portale: 27 Settembre 2021
Fonte: Ufficio Stampa
Aree Tematiche: Internazionalizzazione, Politiche per lo Sviluppo, Sezione Internazionalizzazione, Sistema Puglia
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 14 volte
Letto: 86 volte