Wired Digital Day 2021, La rivoluzione green passa dalla Puglia

Immagine associata al documento: Wired Digital Day 2021, La rivoluzione green passa dalla Puglia Dal palcoscenico di Brindisi le sfide del "nuovo futuro" Emiliano, Delli Noci, Maraschio: "La via della rivoluzione green passa dalla Puglia. Vogliamo che diventi una hydrogen valley e un hub per l'economia circolare"

Il "nuovo futuro", quello della Next Generation Puglia, va in scena in streaming dal teatro Verdi di Brindisi, nuova la modalità e differente la città che ospita la manifestazione. Nell'una e nell'altra i due simboli dell'incontro: il digitale, cioè la tecnologia che ha consentito di realizzare l'evento nonostante le restrizioni ancora vigenti per i convegni, e Brindisi, la città candidata a diventare la capofila della rivoluzione green della Puglia e del Mezzogiorno.
È il Wired Digital Day 2021, edizione n. 4, voluto dalla Regione Puglia in collaborazione con Puglia Sviluppo e realizzato da Wired Italia, brand Condé Nast sinonimo di innovazione, tecnologia e ricerca.
Sembra passato un secolo dai bagni di folla delle precedenti edizioni baresi del Wired Digital Day. In poco più di un anno è cambiato il mondo. E in questo cambiamento innovazione tecnologica e digitale da un lato, sostenibilità ed economia circolare dall'altro sono diventati un binomio inscindibile. Sono i temi della manifestazione di oggi ma anche i pilastri del Piano straordinario europeo - Next Generation EU e del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) presentato dal governo. Una giornata in diretta dal futuro, dunque, ma da un futuro nuovo, perché nuove sono le sfide da affrontare: dalla Next Generation Puglia al mondo dopo la pandemia grazie all'automazione, all'intelligenza artificiale e alla robotica che saranno alla base del futuro dei processi di globalizzazione; dalle smart city alle prove di transizione energetica; dalla Puglia 2030, hub green del Mediterraneo, alle strategie per aggredire il cambiamento climatico. E poi il ruolo centrale dell'economia circolare, l'innovazione nel turismo; la sfida dei porti e degli aeroporti, la valorizzazione della diversità anche nello spazio; e ancora l'alternativa della transizione energetica per concludere con la via pugliese per realizzarla. Attorno a questi temi si è animato il confronto sul palcoscenico del teatro Verdi.
"La via della rivoluzione green non può non passare dalla Puglia", ha dichiarato il presidente della Regione Michele Emiliano, al termine della giornata. "Vogliamo che diventi la Regione guida per la transizione energetica e un centro internazionale della sostenibilità. Grazie alle politiche industriali regionali abbiamo generato 5 miliardi e mezzo di investimenti, di cui quasi un miliardo gli investimenti esteri. La Puglia continua a produrre molta più energia di quanta ne consumi e ad avere il primato nell'eolico e nel fotovoltaico. In questi anni la metamorfosi energetica pugliese è stata grande. Basti pensare che già nel 2018 il 48,5% di energia elettrica consumata dai pugliesi proveniva dalle fonti rinnovabili. Le risorse del Recovery Plan ci permetteranno un'accelerazione nell'innovazione e nell'attrazione di investimenti dall'Italia e dall'estero, favorendo la transizione energetica. Su queste basi poggerà la Next Generation Puglia".
L’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Alessandro Delli Noci ha spiegato: “Questa quarta edizione del Wired Digital Day, ci ha offerto spunti importanti su temi ai quali la Puglia lavora da qualche tempo e che oggi ci vedono in prima linea sia con la nuova programmazione sia con le opportunità offerte dal Pnrr. La transizione energetica rappresenta per noi uno degli obiettivi programmatici di maggiore spessore. Sono in fase di formazione le leggi che regolamentano e agevolano gli investimenti nel fotovoltaico e nell’agrovoltaico; è in fase di attivazione il Reddito Energetico Regionale, mentre iniziano a diffondersi sull’intero territorio regionale le comunità energetiche su cui la Regione Puglia ha legiferato. In questo scenario, vogliamo che la Puglia diventi una hydrogen valley, sfruttando le potenzialità di Taranto e Foggia e Brindisi. Ed è proprio a Brindisi, scelta quest’anno come sede del Wired Digital Day, che abbiamo avviato un percorso di valorizzazione della Cittadella della Ricerca, al fine di dar vita ad un polo d'interesse regionale nel campo della ricerca e dell'innovazione in grado di favorire la transizione della Regione Puglia verso un'economia green”.

[...]

Continua a leggere e scarica il Comunicato Stampa
    - [Scarica  .pdf  - 424 Kb][Apri   .pdf ]       
 
Data Pubblicazione sul portale: 28 Maggio 2021
Fonte: Ufficio Stampa
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 67 volte
Letto: 80 volte