La ceramica - Storia

Immagine associata al documento: La ceramica - Storia Stralcio dall'intervento dell'on. Urbani alla 10.a Commissione Permanente Industria Commercio Turismo del 12 maggio 1982, presso il Senato della Repubblica, in cui viene citato il Comune di Grottaglie, primo tra i Comuni pugliesi a richiedere il riconoscimento "Una normativa di tutela della produzione ceramica di tradizione artigianale e di qualità artistica risponde oggi almeno a due esigenze.
La prima esigenza è di carattere culturale, in quanto si tratta di salvaguardare e valorizzare una tradizione creativa di tecniche produttive e di forme e decorazioni, sovente espressive di nobile ascendenza o legate alla stessa molteplice storia quasi ininterrottamente di «urbana» tradizione del nostro Paese, che rappresentano un patrimonio storico e culturale che va valorizzato e difeso, ripeto, anche nella sua linea evolutiva che spesso (faccio solo due esempi: Albissola e Grottaglie) s'intreccia con i motivi espressivi dell'arte figurativa colta e persino d'avanguardia.
La seconda esigenza è di carattere produttivo e commerciale, perché si tratta di difendere per lo meno lo standard minimo di qualità dei prodotti della ceramica d'arte che costituisce elemento distintivo delle stesse caratteristiche e tecniche di lavorazione dei diversi centri di tradizione ceramica.
È da sottolineare che il bisogno di questa normativa si è fatto più acuto in Italia proprio in coincidenza con l'espandersi del mercato ceramico sia a livello nazionale che internazionale."
Dal 1982 ci sono state altre sedute e propositi di legge fino ad arrivare all'approvazione della Legge 188 il 9 luglio 1990.       -          
 
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 22 Febbraio 2021
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo, La Ceramica
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 37 volte