Concessione di contributi a favore dei Centri di Assistenza Tecnica

Immagine associata al documento: Concessione di contributi a favore dei Centri di Assistenza Tecnica Per la realizzazione della maggior parte dei progetti finanziati sono stati individuati quali soggetti attuatori, i CAT, Centri di Assistenza Tecnica, ai quali l'articolo 15 della Legge regionale n. 24/2015 "Codice del commercio", affida il ruolo di favorire le iniziative volte a promuovere nelle imprese della distribuzione, e in particolare nelle piccole e medie imprese, la diffusione di strumenti, metodologie e sistemi finalizzati a sviluppare i processi di ammodernamento della rete distributiva e volte alla semplificazione del rapporto tra amministrazioni pubbliche e imprese.

Il medesimo articolo 15, al comma 4 stabilisce, inoltre, che "Le amministrazioni pubbliche possono avvalersi, tramite apposite convenzioni, dei CAT autorizzati dalla Regione, allo scopo di facilitare il rapporto con le imprese utenti".

L'art. 21 della L.R. n°67/2018, al fine di sostenere le funzioni istituzionali delle strutture di assistenza tecnica, ha assegnato, in termini di competenza e cassa, una dotazione finanziaria per il 2019. Il medesimo articolo, al comma 2, demanda alla Giunta regionale la definizione dei criteri di riparto e le modalità di assegnazione delle somme stanziate, individuando annualmente gli obiettivi strategici prioritari.

Il regolamento regionale n. 12/2010 disciplina le modalità di autorizzazione e finanziamento dei centri di assistenza tecnica. In particolare, l'art. 2 del citato regolamento prevede che "I Centri possono essere promossi e costituiti, anche in forma consortile, dalle associazioni di categoria maggiormente rappresentative del settore commercio a livello provinciale purché aventi sede legale nel territorio regionale".

In applicazione di tali disposizioni, la Giunta regionale ha autorizzato numerosi CAT per l'attività di assistenza tecnica e di avvalimento (vedasi elenco).

Il richiamato art. 21 della legge regionale 67/2018 stanzia 50.000,00 euro per il potenziamento delle azioni di competenza dei CAT. Nel corso di un incontro con le associazioni di categoria firmatarie dei Protocolli di intesa, sono state condivise le più efficaci modalità di utilizzo delle predette risorse finanziarie.

Sulla base di tali accordi, sono stati stabiliti i criteri di ripartizione e assegnazione delle risorse stanziate sul capitolo1402009:
  • lo stanziamento annuale di Bilancio sarà ripartito equamente tra i CAT provinciali autorizzati e attivi, al netto di una quota di riserva pari al 25% dello stanziamento complessivo per le attività di coordinamento e comunicazione che necessitano di una organizzazione a livello regionale e di una regia unica e che pertanto saranno svolte dal CAT regionale;
  • all'assegnazione delle risorse in favore dei beneficiari individuati e al relativo impegno si procederà con atto del Dirigente della Sezione Attività Economiche Artigianali e Commerciali;
  • l'erogazione del contributo avverrà in due quote:
    • prima quota a titolo di anticipazione pari al 40% del contributo spettante, sarà erogata a seguito di formale richiesta e corredata da un dettagliato piano di attività promozionali, da sottoporre all'approvazione degli uffici regionali competenti per materia;
    • seconda quota, a titolo di saldo, del contributo spettante, previa presentazione di rendicontazione delle spese sostenute corredata da relazione finale sulle attività realizzate che dovranno concludersi entro e non oltre il 31.10.2020 e rendicontate nei successivi 15 giorni.
Per informazioni e chiarimenti rivolgersi alla:
Dott.ssa Daniela Silvestri - P.O. "Coordinamento e gestione degli interventi agevolati nel settore commercio"
Telefono: 080 5403704 E-mail: d.silvestri@regione.puglia.it       -          
 
Gli Allegati (ALT+"D")
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 12 Ottobre 2020
Fonte: Sezione attivita' economiche artigianali e commerciali
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo, Attività Economiche, Artigianali e Commerciali
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 229 volte