Fiera del Levante 2020. La Puglia verso il Giappone.

Immagine associata al documento: Fiera del Levante 2020. La Puglia verso il Giappone. La Puglia guarda all'Estremo Oriente e sceglie il Giappone quale nuova meta per future collaborazioni economiche.

Oggi il Giappone è un partner commerciale importante per l'Italia e per la Puglia ma può esserlo ancora di più a vantaggio delle imprese pugliesi e anche di quelle giapponesi.

Perché una collaborazione c'è già. Multinazionali nipponiche sono proprietarie da anni di aziende come Bridgestone o Birra Peroni, mentre i ristoranti di cucina giapponese sorgono numerosi in ogni angolo della Puglia. E il vantaggio è reciproco. Se la Puglia gradisce il sushi, il Giappone è interessato all'alta tecnologia opto-elettronica della pugliese MerMec e allora le premesse ci sono tutte per rafforzare vecchi legami e soprattutto per crearne di nuovi. Ecco perché la Regione Puglia dedica il suo secondo International Forum ad un Business Focus dedicato al Giappone. L'evento, organizzato dalla Sezione Internazionalizzazione della Regione Puglia in collaborazione con Puglia Sviluppo, si è svolto oggi nel Padiglione Internazionalizzazione della Regione Puglia alla Fiera del Levante.

"Vogliamo rafforzare un'antica amicizia con un grande popolo", ha detto il direttore del Dipartimento Sviluppo economico della Regione Puglia Domenico Laforgia. "Riteniamo di avere opportunità e prospettive di crescita sia per gli scambi commerciali che per gli investimenti. Negli ultimi anni gruppi giapponesi hanno investito in Puglia grazie a misure di agevolazione della Regione come i Contratti di Programma. L'ha fatto Marelli Europe Spa di proprietà di Calsonic Kansei Corporation che ha investito con due progetti del valore complessivo di oltre 41,3 milioni di euro, uno per diversificare la produzione con sei nuovi prodotti e l'altro per fare ricerca industriale e sviluppo sperimentale di un sistema innovativo di iniezione. Le relazioni commerciali tra Puglia e Giappone nel 2019 sono state caratterizzate da un interscambio pari a quasi 282 milioni di euro, di cui 267,6 milioni di euro le esportazioni con una crescita del 7,7% rispetto all'anno precedente. Nei primi sei mesi del 2020, quindi ai tempi Covid e del lockdown, la Puglia ha acquistato dal Giappone autoveicoli per oltre 38 milioni di euro facendo impennare la curva delle importazioni del 416 per cento. Sono tutti segnali di legami solidi che abbiamo intenzione di moltiplicare a vantaggio della Puglia e del Giappone".

[...]

Continua a leggere e scarica il Comunicato Stampa       - [Scarica  .pdf  - 578 Kb][Apri   .pdf ]       
 
Data Pubblicazione sul portale: 09 Ottobre 2020
Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Internazionalizzazione, Politiche per lo Sviluppo, Sezione Internazionalizzazione
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 149 volte
Letto: 428 volte