CIG 2017: comunicazioni

Immagine associata al documento: CIG 2017: comunicazioni Facendo seguito ai comunicati pubblicati in data 04.01.2018 e 17.01.2018, in merito alla necessità che la proroga dei trattamenti di cassa integrazione guadagni straordinaria/in deroga venga autorizzata con formale autorizzazione (decreto ministeriale/ atto dirigenziale regionale) da parte delle competenti amministrazioni, i lavoratori interessati dalla suddetta proroga potranno partecipare ai percorsi formativi di cui all'Avviso n.4/FSE/2017 secondo le modalità sotto riportate.
    1. i lavoratori che hanno già stilato il Patto di servizio presso il CPI di riferimento e non risultano iscritti ad alcun percorso formativo, potranno autonomamente, o per il tramite dell'ente, iscriversi utilizzando il codice iscrizione già in loro possesso.
    2. i lavoratori che hanno già stilato il Patto di servizio presso il CPI di riferimento e risultano già iscritti ad un percorso formativo ma non avviato, dovranno rivolgersi all'ente di riferimento che provvederà a riaprire la procedura di iscrizione/avvio del percorso per effettuare una nuova iscrizione, utilizzando il codice iscrizione già in loro possesso.
    3. i lavoratori che non hanno stilato il Patto di servizio presso il CPI di riferimento dovranno seguire la procedura ordinaria indicata nell'Avviso n. 4/FSE/2017.
Tutti i lavoratori di cui al punto 1) e 2), rivenienti da imprese destinatarie delle richiamate formali autorizzazioni, dovranno consegnare all'ente la documentazione attestante lo status di percettore di cig a zero ore (comunicazione di sospensione dal lavoro per intervento della cig rilasciata dall'impresa).

Successivamente l'ente dovrà trasmettere la suddetta documentazione, entro due giorni dall'inizio del percorso formativo, a mezzo pec, all'indirizzo ufficio.politicheattive@pec.rupar.puglia.it"       -          
 
Data Pubblicazione sul portale: 16 Marzo 2018
Fonte: Sezione promozione e tutela del lavoro
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo, Cig 2017
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 1,207 volte