Neighbourhood Investment Facility - NIF

Immagine associata al documento: Neighbourhood Investment Facility - NIF Nell'ambito della programmazione interregionale ENPI è stata recentemente approvata la nuova Facility per gli Investimenti per il Vicinato [NIF] che consentirà di finanziare grandi opere pubbliche nei settori dei trasporti, energia, protezione dell'ambiente, servizi sociali e interventi per il sostegno al settore privato.
La Facility verrà gestita dalla Commissione europea con gli Stati membri la BEI e BERS ed avrà l'obiettivo di attrarre risorse aggiuntive anche da parte di Stati membri donatori. La Facility che avrà un finanziamento complessivo di circa 700 milioni di euro per il periodo 2007-2013 sarà complementare alle risorse FEMIP della BEI previste per sostenere sia il settore privato che le grandi opere.
La decisione allegata riguarda il secondo finanziamento per di 50 milioni di Euro relativo all'anno 2008, risorse che si aggiungono ai 50 milioni di euro già approvati alla fine del 2007.

Si allega anche una breve relazione sul primo forum sull'accordo di Agadir tenutosi lo scorso 8 aprile a Bruxelles. Tale accordo favorisce l'integrazione regionale sud-sud, l'adozione di riforme e l' armonizzazione degli strumenti finanziari che consentiranno ai Paesi partner del Mediterraneo di condividere l'area di libero scambio prevista per il 2010.
La Commissione europea intende sostenere e rafforzare il processo di integrazione regionale in vista dell'area di libero scambio prevista per il 2010. L'auspicio è che altri Paesi della lega araba possano aderire rapidamente al partenariato economico. Per poter rafforzare l'esportazioni verso l'Europa e viceversa per l'attrazione degli investimenti sarà necessario adottare norme e standard ed attuare politiche volte al rispetto delle regole di origine, alla riduzione delle barriere tariffarie, ed una maggiore protezione della proprietà intellettuale. Tutto ciò non basta se non si costruiranno sistemi bancari affidabili, ambienti sicuri per i nuovi investitori con l'adozione di nuovi strumenti finanziari per sostenere le joint-venture tra le PMI.
La BEI si è dichiarata pronta a rafforzare la sua azione ma chiede maggiore apertura dei mercati, nuove riforme che incidano sulla stabilità economica, una più incisiva azione nel settore della giustizia, maggiore sicurezza e una rafforzata azione di formazione.       - [Scarica  .pdf  - 616 Kb][Apri   .pdf ]       
 
Gli Allegati (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 21 Aprile 2008
Fonte: Rappresentanza Permanente d'Italia Presso l'Unione Europea
Aree Tematiche: Sportello Europa, Sistema Puglia
Redazione: Redazione Uffici Bruxelles
Scaricato: 261 volte
Letto: 55 volte