Lavoro, 6 contratti fissi su 10 favoriti da incentivi nel 2015

Immagine associata al documento: Lavoro, 6 contratti fissi su 10 favoriti da incentivi nel 2015 Analisi del Centro studi ImpresaLavoro
Il 61% del totale dei contratti di lavoro a tempo indeterminato attivati nel 2015 assistito dall'esonero contributivo: su 2milioni 363mila assunzioni a tempo indeterminato o trasformazioni di contratto a termine, 1milione 442mila hanno potuto beneficiare degli incentivi straordinari previsti dal governo.
Lo rileva un'analisi del Centro studi ImpresaLavoro effettuata su elaborazione di dati Inps (http://impresalavoro.org/decontribuzione-contratti-trasformazioni/)
Complessivamente nell'ultimo anno sono stati attivati 5milioni 408mila nuovi rapporti di lavoro, un dato dell'11,1% superiore rispetto a quello dell'anno precedente. Di questi contratti il 62% rappresentato da assunzioni a termine (3milioni 353mila), il 3,4% da contratti di apprendistato (184mila) e il restante 34,6% (1milione 870mila) da assunzioni a tempo indeterminato. Di queste nuove attivazioni non a termine il 57,7% assistito dalla decontribuzione pubblica.
In forza anche di questi incentivi i nuovi contratti a tempo indeterminato sono cresciuti su base annua del 46,9%, mentre calato drasticamente il ricorso all'apprendistato (-20,3%) e rimangono stabili i contratti a termine (-0,4%).
Per capire l'impatto del beneficio contributivo sul numero delle nuove attivazioni a tempo indeterminato utile analizzare il loro andamento mensile. A dicembre, ultimo mese disponibile per accedere al beneficio, sono stati attivati 181.900 contratti a tempo indeterminato contro gli 81.558 medi mensili del resto dell'anno. [...]

Continua a leggere l'articolo sul web       -          
 
Data Pubblicazione sul portale: 14 Marzo 2016
Fonte: Adnkronos.com
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche e Mercato del Lavoro, Rassegna Stampa, Politiche per lo Sviluppo
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 208 volte