Garanzia Giovani: pubblicato il 27esimo Report di Monitoraggio

Immagine associata al documento: Garanzia Giovani: pubblicato il 27esimo Report di Monitoraggio Dalla fase di avvio al 1 febbraio 2016
Dall'adesione alla presa in carico
Al 1 febbraio 2016, 77.326 potenziali beneficiari hanno aderito a Garanzia Giovani in Puglia.
Dei 77.326 iscritti, sono stati convocati per il primo colloquio 68.671 giovani, pari all'89% degli aderenti. Un dato positivo che evidenzia il grande lavoro finora svolto dai Centri per l'Impiego, in particolar modo quelli della provincia di Foggia che hanno convocato il 97% degli iscritti, e della province di Brindisi e Taranto che ne hanno convocato il 90%. Buone anche le performance dei Centri per l'Impiego delle altre province pugliesi, che superano tutte l'80%.
Si procede, quindi, verso la piena convocazione di tutti i ragazzi e le ragazze iscritti al programma e alla convocazione - nel rispetto delle tempistiche indicate dal Ministero del Lavoro - dei nuovi aderenti. Sono stati profilati e hanno stipulato il relativo patto di servizio 43.461 giovani, pari al 56% degli iscritti.
In Italia, secondo l'ultimo report diffuso dal Ministero del Lavoro, si sono iscritti a Garanzia Giovani , al netto delle cancellazioni, circa 834mila persone, di questi sono stati presi in carico e profilati circa 595mila ragazzi, pari al 71%.
Dopo l'adesione, lo status del giovane all'interno del programma può cambiare in conseguenza di alcuni comportamenti. L'adesione può essere cancellata sia direttamente dal giovane, sia da parte dei servizi Competenti, per mancanza di requisiti del cittadino, per mancanza di rispetto dell'appuntamento per la presa in carico, per rifiuto della presa in carico o d'ufficio per avvenuta presa in carico presso altra Regione. Al netto delle cancellazioni, in Puglia, hanno aderito 52.196 giovani.
Gli iscritti al programma, che hanno stipulato il patto di servizio, sono 43.461 cioè l'83% al netto delle cancellazioni, un dato di oltre dieci punti percentuali superiore alla media nazionale, significativo del lavoro dei servizi pubblici per il lavoro della Regione Puglia.

Al fine di verificare il rispetto delle indicazioni nazionali, che prevedono un tempo massimo di 60 giorni dalla data di adesione al programma Garanzia Giovani alla firma del Patto di Servizio, ogni CPI della Puglia ha indicato la data di iscrizione dell'ultimo giovane che ha firmato presso ciascun centro il patto di servizio. Nel calcolo dei 60 giorni si tenga conto della data del presente report, aggiornato al 1 febbraio 2016. In rosso i CPI che non garantiscono la performance.

Qual è la data di iscrizione dell'ultimo giovane che ha stipulato il Patto di Servizio?
I dati relativi alla data di iscrizione al programma dell'ultimo giovane che ha stipulato il patto di servizio ai centri per l'impiego delle province di Bari e BAT sono aggiornati all'ultimo rapporto di monitoraggio del 20 ottobre 2015.
Sulla base di questi dati lo standard dei 60 giorni dalla data di adesione al programma Garanzia Giovani alla firma del Patto di Servizio non risulterebbe rispettato. Si precisa altresì che i centri per l'impiego delle suddette province, alla rilevazione del 20 ottobre 2015, erano tutti perfettamente nei tempi.
In Puglia le iscrizioni crescono di oltre 1000 adesioni la settimana e, nonostante il programma sia partito da oltre un anno, questo trend non accenna a diminuire piuttosto ad aumentare, segnale di una fiducia dei giovani pugliesi nel progetto. Da quando sono attivi i percorsi individuati dall'Avviso Multimisura Garanzia Giovani della Regione Puglia (17 marzo 2015) le adesioni al programma hanno registrato un sensibile aumento. [...]

Scarica il Report completo       - [Scarica  .pdf  - 537 Kb][Apri   .pdf ]       
 
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 05 Febbraio 2016
Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia
Aree Tematiche: Garanzia Giovani, Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 454 volte
Letto: 1,220 volte