Analisi della domanda in giorni contrattualizzati

Immagine associata al documento: Analisi della domanda in giorni contrattualizzati Dopo aver messo a confronto i dati delle attivazioni e cessazioni regionali con i dati nazionali, si introdurranno in questo paragrafo, in via sperimentale, una serie di ulteriori indicatori desumibili dal sistema informativo regionale delle Comunicazioni Obbligatorie. I dati di seguito riportati, riferibili alle comunicazioni obbligatorie presentate negli ultimi 6 anni (da luglio 2008 a giugno 2014), consentono, in particolare, di individuare la tendenza che si è avuta in materia negli ultimi 12 mesi, ossia negli ultimi 2 trimestri del 2013 e nei primi due del 2014.
Il primo indicatore da considerare è il numero di giorni contrattualizzati dalle aziende.
L'analisi delle sole attivazioni non tiene conto ovviamente della durata dei contratti attivati e per questo motivo utilizziamo un indicatore denominato giorni contrattualizzati.

Questo indicatore misura il volume di lavoro, in giorni contrattualizzati, che le aziende hanno impegnato nel proprio ciclo produttivo. Una azienda in un dato mese può avere attivato 10 contratti di un solo giorno "acquistando" in tutto 10 giornate di lavoro.

Per evitare di sovrastimare i contratti a tempo indeterminato, l'indicatore tiene conto dei primi 365 giorni contrattualizzati al momento dell'attivazione.
I giorni contrattualizzati possono essere calcolati come la differenza fra data fine prevista all'atto dell'assunzione - data inizio, o come differenza fra la data di fine effettiva del rapporto di lavoro - data inizio. Nel primo caso si tratterà di giorni contrattualizzati al momento della stipula, nel secondo caso si tratta di giorni effettivamente contrattualizzati. L'indicatore dei giorni contrattualizzati effettivi qui utilizzato, troncando le durate al massimo a 365 giorni rende l'indicatore stabile per tutta la serie tranne che per gli ultimi dodici mesi. Da ciò discende che i dati dell'ultimo periodo di osservazione (luglio 2013 - giugno 2014) sono da considerarsi provvisori.

      -          
 
Data Pubblicazione sul portale: 04 Febbraio 2015
Aree Tematiche: Sistema Puglia
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 27 volte