Le Comunicazioni Obbligatorie

Immagine associata al documento: Le Comunicazioni Obbligatorie I dati amministrativi organizzati nel Sistema Informativo delle CO restituiscono una immagine completa della domanda di lavoro espressa dalle imprese.
Infatti a partire dal 2011 sono disponibili i dati relativi a tutte le assunzioni effettuate dalle aziende.
A queste assunzioni si possono associare eventi successivi di trasformazione, proroga e cessazione andando a costituire una un'unità di analisi denominata rapporti di lavoro.
Per poter sfruttare appieno la serie storica abbiamo impostato l'analisi nell'intervallo di tempo che va dal 2011 al I trimestre 2014. I rapporti di lavoro ricostruiti all'interno del sistema informativo regionale consentono di osservare l'evoluzione temporale delle principali caratteristiche della domanda di lavoro dipendente e parasubordinato a livello regionale, provinciale e subprovinciale. Il sistema raccoglie informazioni sulle caratteristiche dei lavoratori (quali, ad esempio, età e sesso), sulle sedi di lavoro e sui settori di attività prevalenti dei datori di lavoro, nonché sulla forma giuridica dei rapporti di lavoro e sulla relativa durata sia al momento della stipula, sia per effetto delle successive modifiche del contratto.

Negli ultimi anni il dibattito sull'utilizzo di questa fonte ha raggiunto un certo livello di maturazione su alcuni indicatori, per quanto altri ancora siano allo studio delle Province, delle Regioni e del Ministero del Lavoro che gestisce il database di tutte le CO Nazionali. L'introduzione del concetto di rapporto di lavoro è stata una grande innovazione nell'analisi del Mercato del Lavoro. Infatti, per la prima volta è stato possibile avere la massa censuaria dei contratti stipulati dalle aziende ogni giorno. I rapporti di lavoro sono un aggregato statistico nella misura in cui vengono ricostruiti attraverso una metodologia di trattamento del dato che il Ministero, con l'assistenza del gruppo tecnico delle comunicazioni obbligatorie, ha messo a punto negli anni. L'analisi dei rapporti di lavoro permette di analizzare le caratteristiche contrattuali, le agevolazioni e le durate medie dei contratti.

Il dato amministrativo conferma e arricchisce il dato campionario descritto nel 1° Capitolo; in particolare, dopo le grandi difficoltà dimostrate nel 2013, nel 1° trimestre del 2014 trova conferma una certa tendenza positiva, più o meno timida o robusta a seconda dei settori.

      -          
 
Data Pubblicazione sul portale: 04 Febbraio 2015
Aree Tematiche: Sistema Puglia
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 24 volte