Conoscere per decidere. Il periodo 2013-2014. Aggiornamento al Secondo trimestre del 2014.

Immagine associata al documento: Conoscere per decidere. Il periodo 2013-2014.  Aggiornamento al Secondo trimestre del 2014. Sulla base di quali dati vengono elaborate le politiche del lavoro, le politiche industriali, le scelte sulla formazione?
Da questa domanda è partita la riflessione pubblicata nel primo Rapporto, pubblicato nel 2013, relativo al periodo 2007-2013, di cui il presente lavoro costituisce il naturale proseguimento.
Ebbene, occorre ancora una volta rimarcare che, nonostante il rilevante numero di fonti disponibili, sia di carattere campionario che amministrativo, in Italia non è stato sviluppato un sistema di monitoraggio integrato, capace di offrire risposte adeguate. I dati disponibili per i decisori e quelli oggetto di comunicazione all'opinione pubblica si sono sempre limitati a quelli contenuti nelle analisi campionarie (le rilevazioni Istat) cui si è aggiunta negli ultimi anni la meritoria attività del Ministero del Lavoro di analisi di alcuni dati amministrativi rilevabili dalle Comunicazioni Obbligatorie.
In particolare con l'avvento della crisi che negli ultimi anni ha investito l'economia pugliese e il Mercato del Lavoro, è emersa nel dibattito politico e tecnico la necessità di capire come il mondo del lavoro pugliese ha affrontato e sta affrontando la congiuntura negativa.

Lo straordinario sforzo collettivo delle istituzioni, e in particolare della Regione Puglia, per offrire strumenti di contrasto, dapprima con il Piano Straordinario per il Lavoro e successivamente con il rilevante impegno sugli ammortizzatori sociali in deroga con il Piano per i percettori di ammortizzatori straordinari in deroga, nonché l'impegno nell'attuazione del PON GARANZIA GIOVANI, hanno reso ancor più necessario capire dove e come allocare le risorse e gli investimenti pubblici per migliorare l'efficienza delle politiche pubbliche. Si è così affermata l'idea di sviluppare strumenti di analisi in grado di riflettere con assoluta precisione i dati regionali reali, affiancando le rilevazioni statistiche e anche superandone le incertezze.

Per questo è nato l'Osservatorio sul Mercato del Lavoro pugliese, incardinato nell'Assessorato al Lavoro della Regione Puglia. A tal fine, nel 2013 l'Osservatorio ha pubblicato e diffuso un'analisi completa delle dinamiche del Mercato del Lavoro pugliese dal 2007 al primo semestre del 2013, Rapporto che viene oggi aggiornato con i dati del 2013 e dei primi 2 trimestri del 2014.

L'obiettivo dell'Osservatorio Mercato del Lavoro della Regione Puglia, realizzato in collaborazione con Italia Lavoro, è però più ambizioso: offrire uno strumento integrato di lettura delle fonti disponibili, capace di tenere insieme i risultati delle analisi statistiche di tipo campionario con quelli che derivano dalla lettura dei dati reali di natura amministrativa.

L'Osservatorio non solo redige rapporti annuali e periodici, ma elabora tutti i dati contenuti nelle diverse fonti utilizzate, per offrire risposte alle domande poste dai decisori politici e amministrativi, dagli attori istituzionali e sociali. Allo stesso tempo, si intende offrire all'opinione pubblica la garanzia di assoluta trasparenza dei dati disponibili e, laddove possibile, la possibilità di verificare i risultati delle politiche poste in essere dalla Regione, con il risultato di sovvertire alcuni luoghi comuni che da tempo caratterizzano il dibattito pubblico senza trovare alcun fondamento nella realtà pugliese.

In questa ottica, l'Osservatorio curerà la pubblicazione sul proprio sito (Sistema Puglia) di tutti i dati a propria disposizione, che rappresentano una vera e propria miniera ricca di uno sterminato numero di informazioni, in modalità Open Data, garantendo a tutti, nei limiti posti dalle normative vigenti in materia, di accedere agli stessi per ricerche ed analisi.

Consulta il Documento Completo       - [Scarica  .pdf  - 2.54 Mb][Apri   .pdf ]       
 
Gli Allegati (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 04 Febbraio 2015
Aree Tematiche: Sistema Puglia
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 2,180 volte
Letto: 165 volte