Pubblicato l'Undicesimo Report di monitoraggio Garanzia Giovani

Immagine associata al documento: Pubblicato l'Undicesimo Report di monitoraggio Garanzia Giovani L'undicesimo rapporto di monitoraggio relativo all'andamento del Programma Garanzia Giovani Puglia segnala un continuo trend di crescita dei giovani che continuano ad aderire. Ad oggi gli iscritti sono 18.929, di questi sono stati convocati per il primo colloquio 10.901 giovani, pari al 57% degli aderenti. Un giovane su due è stato quindi contattato dal relativo Centro per l'Impiego.
In Puglia le iscrizioni crescono di circa 800/1000 adesioni la settimana e, nonostante il programma sia partito da alcuni mesi, questo trend non accenna a diminuire piuttosto ad aumentare, segnale di una fiducia dei giovani pugliesi nel progetto, nonostante le molte incertezze nella disciplina nazionale.

Sono stati profilati e hanno stipulato il relativo patto di servizio 5.738 giovani, pari al 30% degli iscritti, un dato che riflette l'andamento nazionale del programma. In Italia, secondo l'ultimo report diffuso dal Ministero del Lavoro, si sono iscritti a Garanzia Giovani oltre 300mila giovani, di questi sono stati presi in carico e profilati circa 98mila ragazzi e cioè il 32%.
Dei 10.901 ragazzi invitati a presentarsi al primo colloquio di orientamento, ben 3.480 hanno scelto di non recarsi al Centro per l'Impiego, pari al 32%.
Del totale dei chiamati, inoltre, il 16% e cioè 1.753 giovani è risultato non possedere i requisiti per partecipare al Programma, pari al 9% se si calcola il dato sul totale degli iscritti. La cifra dei giovani risultati non possedere i requisiti, finora costantemente in crescita, per la prima volta diminuisce, segno evidente dell'intensa attività di comunicazione e informazione a livello regionale.
Continuano le buone performance dei centri per l'impiego pugliesi, con la sola eccezione della provincia di BAT dove si registrano dati anomali: sono infatti stati convocati solo il 25% degli iscritti e solo il 14% degli aderenti ha stipulato il relativo patto di servizio.
In conclusione, secondo i dati diffusi dal Ministero del Lavoro e contenuti nell'ultimo report nazionale, la Puglia risulta essere la migliore regione del sud Italia per capacità di programmazione e attuazione del Programma Garanzia Giovani, dietro solo a Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Umbria, Lombardia e Marche.

Si segnala, inoltre, che la scorsa settimana il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, nell'ambito del programma Garanzia Giovani, ha pubblicato 11 bandi per la selezione di 5.504 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale in 11 regioni italiane, tra cui la Puglia.
La Regione Puglia ha individuato il Servizio Civile Nazionale tra le azioni del Piano Garanzia Giovani Puglia, con una dotazione di 7 milioni di Euro. Questo consentirà l'attivazione di 122 progetti di Servizio Civile Nazionale in Puglia, per un totale di 554 volontari. I progetti avranno una durata complessiva di 12 mesi e prevedono almeno 30 ore settimanali di impegno articolati su 5 o 6 giornate. Ai volontari verrà corrisposta un'indennità mensile di 433,80 Euro, che verrà erogata dal Dipartimento per la Gioventù e il Servizio Civile Nazionale. Il bando SNC Garanzia Giovani Puglia è consultabile sul sito Servizio Civile Nazionale Puglia http://serviziocivile.regione.puglia.it e sul portale http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/garanziagiovani.       -          
 
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 24 Novembre 2014
Aree Tematiche: Garanzia Giovani Fase 1, Politiche per lo Sviluppo, Sistema Puglia
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 848 volte