Occorre un "new deal" europeo

Immagine associata al documento: Occorre un "new deal" europeo Al convegno "Verso gli Stati Uniti d'Europa" organizzato il 10 novembre scorso dall'AICCRE Toscana, il vicepresidente del Consiglio regionale Giuliano Fedeli, che è anche presidente dell'AICCRE Toscana, si è soffermato sul semestre italiano: "L'Italia ha ritrovato un prestigio. Tuttavia il nostro criterio di giudizio non è quello del prestigio nazionale, ma dell'interesse generale europeo. Per questo, oggi, ricordiamo alla politica e all'opinione pubblica la necessità del traguardo degli Stati Uniti d'Europa.
L'AICCRE deve dare continuità alle idee fondanti del federalismo europeo e deve rimanere avanguardia per la realizzazione di un soggetto sovranazionale". In questo senso Fedeli ha lanciato un appello per chiedere alla Commissione "un piano straordinario per l'occupazione, il rilancio dell'economia e uno sviluppo sostenibile", il "new deal europeo", annunciando al contempo l'adesione all'evento pubblico del governatore Enrico Rossi, che il prossimo 18 novembre, sempre a palazzo Panciatichi, incontrerà Barbara Spinelli, eurodeputata e giornalista, figlia di Altiero Spinelli, teorico del federalismo europeo.
I contenuti ed i fini del seminario erano stati presentati, in avvio di seduta, dalla segretaria generale della federazione toscana dell'AICCRE, Patrizia Dini, che aveva evidenziato come centrale, nella prospettiva della costruzione degli Stati Uniti d'Europa, sia "il tema della cittadinanza europea e la conseguente capacità di governare, da parte dei soggetti nazionali e locali, secondo i principi di equità e giustizia".
L'incontro, secondo quanto ricordato della Dini, era anche preparatorio al convegno internazionale "Cittadino nella mia città, cittadino in Europa" che si svolgerà a Roma il 15 e 16 dicembre prossimi. Nel corso del convegno, fra gli altri, hanno preso la parola Mario Sabatino e Giulio Saputo, rispettivamente dirigente dell'Aiccre Toscana ed esponente del Movimento federalista europeo.
Nelle conclusioni il segretario generale dell'Aiccre nazionale,Vincenzo Menna, ha sottolineato l'importanza del ruolo dei cittadini e in particolare "dei cittadini organizzati e della società civile" nella costruzione di un soggetto statale di natura sovranazionale. "Anche il loro apporto è da considerarsi decisivo", ha concluso Menna. "Non è possibile che il progetto si concretizzi attraverso un iter esclusivamente intergovernativo".       -          
 
Data Pubblicazione sul portale: 17 Novembre 2014
Fonte: www.europaregioni.it
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo, Sportello Europa
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 260 volte