La Puglia reinterpreta il design al Salone del Mobile e alla Triennale di Milano

Immagine associata al documento: La Puglia reinterpreta il design al Salone del Mobile e alla Triennale di Milano Tutte le novità con il programma dettagliato e il catalogo della mostra

La Puglia del design protagonista alla Triennale di Milano e per la prima volta anche al Salone Internazionale del Mobile 2014.
Due presenze dense di significato per una regione che vuole innovare e allo stesso tempo preservare la tradizione, creare prodotti ecosostenibili ma anche valorizzare l'abilità manifatturiera aprendo le porte ai giovani e alla valorizzazione della loro creatività.
Perfetta sintesi di questi principi è la mostra-immagine voluta e organizzata dalla Regione Puglia dal titolo "hAbitapulia: Futuro e innovazione del fare in Puglia", in esposizione alla Triennale, dall'8 al 13 aprile, tra gli eventi del "Fuorisalone". Il percorso espositivo, alla sua seconda edizione, declina il concetto dell'abitare flessibile in una casa moderna e multifunzionale. È qui che le soluzioni innovative, eco-sostenibili e di design proiettano verso il futuro dell'abitare. A descriverlo i progetti di una ventina di aziende che hanno fatto del design, dell'innovazione di processo e di prodotto, della sostenibilità, il cuore delle loro produzioni.
Ma sotto il cielo di Puglia, la narrazione espositiva esprime anche i concetti di artigianalità, ricerca, e voglia di fare rete per creare pezzi unici dietro i quali c'è il lavoro degli uomini e della loro abilità manifatturiera. "Gli oggetti raccontano così - spiega l'architetto Enrico Quell curatore dell'esposizione con il collega Michele De Lucchi - la sapienza del fare".
Avviene con la singolare cucina realizzata da una falegnameria, dove il legno manca del tutto, completamente sostituito da cemento e acciaio corten. Un progetto nel quale si apprezza il design, capace di creare uno stile del tutto innovativo, ma anche il lavoro in rete. Se la falegnameria committente, infatti, realizza il progetto, sono artigiani di altre imprese a lavorare acciaio e cemento. Ne deriva un prodotto di grande qualità, un blocco unico che contiene un'intera cucina con il tavolo ad un'estremità e una libreria all'altra. "Unire più maestranze e più aziende - dice Quell - genera cultura e innovazione, alimenta il lavoro".
"Ma anche mantenere l'artigianalità - continua - è una forma di innovazione". Ecco dunque in esposizione mattonelle di cemento dal disegno tradizionale che esprimono un'artigianalità unica, o lampade di ceramica dalla tradizionale foggia ad uovo provenienti da una fornace di Grottaglie, o il tavolo dal design contemporaneo, realizzato però con intarsi di legni diversi di grande fattura artigianale.
Anche la pietra pugliese grazie al design può trasformarsi in oggetti funzionali. Nascono così raffinate prese d'aria, talmente uniche da far leggere come decorazione la natura strumentale dell'oggetto. La pietra in Puglia può diventare davvero qualsiasi cosa, persino un braciere dalla linea morbida e tondeggiante ricoperto da un motivo a grata o un lungo tavolino rettangolare che termina con lo spazio cavo di un altro singolare braciere.
In questa seconda edizione di hAbitapulia trionfano i materiali ecologici, come la fibra di fico d'india utilizzata per tavoli trasformabili, ma anche uno stile di vita votato all'eco-sostenibilità: è così che il cartone diventa divano, ma, versatile com'è, si può trasformare in una parete antiacustica, bellissima da vedere per il design e allo stesso tempo dotata di una capacità notevole di assorbimento del rumore. Quell precisa: "Volevamo esprimere l'idea dell'innovazione di pensiero, per questo abbiamo voluto esporre oggetti che risolvono problemi".
Innovazione e tecnologia, nella "casa del futuro" made in Puglia, prendono forma: un tavolino di legno e cristallo è realizzato sviluppando un modello matematico, mentre l'arte del mosaico diventa digitale. Pannelli con figure astratte sono stati creati dal noto designer Karim Rashid stampando decorazioni digitali su tessere di resina.
Chi visita hAbitapulia apprezza nel design anche l’arte del riciclo. Una comoda sedia è realizzata con carta compressa, totalmente riciclata e nuovamente riciclabile. Le bottiglie di un noto aperitivo, schiacciate, si trasformano in una ciotola.
Innovazione è tuttavia anche provocazione. Un cubo che racchiude all’interno una camera da letto è un progetto di ricerca realizzato per protestare contro tante costruzioni artistiche o tradizionali che versano nell’abbandono, vuote e inutilizzate.

La Regione Puglia quest’anno sarà presente oltre che in Triennale anche, per la prima volta, all’interno del Salone del Mobile, nel Lem 2 Porta Est, uno spazio multifunzionale e multimediale.
In quest’area grande attenzione sarà riservata ai giovani. Qui, infatti, saranno organizzati incontri con professionisti di fama internazionale che racconteranno la loro visione dell’evoluzione del design con particolare attenzione alle prospettive dei giovani e al loro inserimento in questo contesto.
“L’investimento della Regione Puglia per la crescita delle imprese del sistema casa – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone - guarda al design e coinvolge i giovani. Così le nostre politiche per la professionalizzazione delle nuove generazioni si incontrano con le politiche di settore. Vogliamo coniugare nuove energie con azioni mirate, un legame che, grazie anche alla solida tradizione manifatturiera pugliese, può creare davvero prodotti innovativi con ottime probabilità di successo sui mercati esteri”.
Gli incontri saranno animati da aziende pugliesi che collaborano con designer internazionali, a dimostrazione di come questo connubio favorisca l’internazionalizzazione, mentre la Raymond Loewy Foundation Italy, che premia tesi di laurea innovative, presenterà il premio “Lucky Strike Talented Designer Award” e i 10 finalisti. I componenti della Giuria, noti esponenti del mondo dell’architettura e del design, terranno poi specifici incontri dedicati a questi temi.
Un’altra area del Lem della Puglia ospiterà contenuti multimediali e degustazioni guidate di piatti tipici pugliesi.

Per la prima volta, inoltre, l’iniziativa della Regione e i nomi delle aziende che accompagna, sono su Archiproducts (www.archiproducts.com), il più grande network online internazionale per l’architettura e il design che ha un target di 430mila utenti specializzati: architetti progettisti, rivenditori e agenti di tutto il mondo. Si tratta di una fiera virtuale permanente in 11 lingue in cui i visitatori possono trovare l’archivio prodotti internazionale, il magazine online per l’architettura e il design ed anche il social network per architetti e designer di tutto il mondo (1,5 milioni di followers). Un vetrina e un servizio in che la Regione Puglia ha voluto offrire alle aziende che hanno aderito all’iniziativa.

La partecipazione della Regione Puglia alla Triennale di Milano e al Salone del Mobile è realizzata dall’assessorato regionale allo Sviluppo economico – Servizio Internazionalizzazione – con il supporto operativo dello Sprint Puglia (lo Sportello regionale per l’internazionalizzazione delle imprese coordinato da Puglia Sviluppo), e in collaborazione con il Distretto produttivo del Legno e Arredo.

Ad hAbitapulia espongono le aziende:
Pimar di Melpignano (Le), De Mura di Altamura (Ba); Corvasce di Barletta (Bt); Velab di Talsano (Ta); Gaudio di Molfetta (Ba); Rete Smetwork di Altamura (Ba); Andrea Epifani di Lecce; Sikalindi di Casarano (Le); Kubico di Galatina (Le); Tondadesign di Lecce; De Filippi Pavimenti di Lecce; Malta di Geris di Bari; Mosaico Digitale di Gravina in Puglia (Ba); La pietra di Luca di Bari; Lorenzo Gemma di Sogliano Cavour (Le); New Bauline di Crispiano (Ta); Natuzzi di Santeramo in Colle (Ba); Cinzia Fasano Ceramiche di Grottaglie (Ta); Vetri D'Arte - Maria Malorzo di Brindisi.     - [Scarica  .pdf  - 343 Kb][Apri   .pdf ]       
 
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 01 Aprile 2014
Fonte: Ufficio Stampa
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo, Internazionalizzazione
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 292 volte
Letto: 479 volte