Consiglio d'Europa: Ministro Guidi e omologhi francese, tedesco e inglese scrivono ad Almunia

Immagine associata al documento: Consiglio d'Europa: Ministro Guidi e omologhi francese, tedesco e inglese scrivono ad Almunia ll Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi ha co-firmato una lettera indirizzata al Commissario europeo alla Concorrenza Joacquin Almunia insieme al Ministro francese dell'Ecologia, dello Sviluppo sostenibile e dell'Energia, Philippe Martin, al Vice Cancelliere tedesco e Ministro federale dell'Economia e dell'energia Sigmar Gabriel e il Segeretario di Stato per l'Impresa e l'Energia del Regno Unito Michael Fallon.
Nella lettera, i quattro ministri manifestano perplessità in merito al progetto della Direzione generale della Concorrenza in materia di aiuti di Stato per l'ambiente e l'energia e mettono in evidenza le conseguenze che le linee direttrici del progetto potrebbero avere sulle politiche energetiche e climatiche a medio termine e sulla tenuta degli obiettivi al 2020 dell'Unione europea (20% di riduzione di gas serra, 20% di energia rinnovabile e calo del 20% dei consumi grazie all'efficientamento energetico).

"Noi riconosciamo la competenza della Commissione in materia di aiuti di Stato, ma - scrivono tra l'altro i ministri - dobbiamo sottolineare i diritti degli Stati membri a definire il proprio mix energetico in base all'articolo 194 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea. Siamo preoccupati che le linee guida possano limitare la facoltà degli Stati membri a definire la propria politica energetica nazionale".

I ministri ritengono, inoltre, che il progetto vada contro l'Iniziativa di modernizzazione degli aiuti di Stato della Commissione (il cosiddetto SAM) che è volto a semplificare le regole e le norme comunitarie in materia e a ridurre le barriere e gli ostacoli burocratici. In particolare, invitano a prestare attenzione alle imprese energivore, alle aziende più esposte alla concorrenza internazionale e alle rilocalizzazioni delle emissioni di carbonio.

Infine, nell'ambito del sostegno alle energie rinnovabili, i ministri ritengono che gli Stati membri dovrebbero essere in grado di ricorrere a soluzioni appropriate per ogni tipo di tecnologia.

Scarica la lettera dei Ministri       - [Scarica  .pdf  - 43 Kb][Apri   .pdf ]       
 
Data Pubblicazione sul portale: 17 Marzo 2014
Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Energia, Sportello Europa
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 55 volte
Letto: 90 volte