SPACE4YOU. Vendola: "Europa investa in innovazione sociale e ricerca"

Immagine associata al documento: SPACE4YOU. Vendola: "Europa investa in innovazione sociale e ricerca" "Innovare l'innovazione. Non può esistere innovazione che non sia sociale, che non sia connessa al tema della qualità della vita. Non la si può cercare in boutique di arnesi moderni perché risiede nel cambiamento dei modelli organizzativi del lavoro".

L'ha sottolineato il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola intervenendo questo pomeriggio alla sessione conclusiva della conferenza internazionale "Space4You".

"L'Europa - ha detto Vendola - deve proiettarsi nella dimensione civile delle applicazioni legate alla ricerca sull'Aerospazio. Le grandi potenze economiche mondiali, a cominciare dagli Stati Uniti e dalla Cina investono molto nelle applicazioni militari. E' preponderante il settore militare persino rispetto al settore civile tanto che nella grande opinione pubblica si fa fatica a comprendere quali possano essere i riverberi positivi su ogni aspetto della vita quotidiana. L'Europa, invece, potrebbe proiettarsi proprio nella dimensione civile, quella, cioè, legata all'osservazione della Terra, alle cognizioni meteorologiche, al monitoraggio ambientale, alla conoscenza puntuale delle caratteristiche del nostro territorio. In ogni campo lo spazio è un luogo straordinario di mutamento in positivo della vita quotidiana. Dobbiamo esserne consapevoli e per questo l'Europa può fare molto. Il portafoglio che riguarderà gli investimenti nell'Aerospazio è più che rilevante".

Si stima che nei prossimi vent'anni i benefici legati agli investimenti per i progetti faro dell'osservatorio della terra, Galileo e Copernicus, si aggireranno tra i 60 e i 90 miliardi di euro. Da questo punto di vista, Vendola ha concluso che "la Puglia, in una dimensione di cooperazione con altre Regioni, intende lavorare affinché possa esserci, non soltanto uno sviluppo del sistema di impresa, ma lo sviluppo di una cultura complessiva della cittadinanza a cominciare dalle scuole".

"La Competizione tra USA, mondo emergente e l'Europa è forte" ha aggiunto la vicepresidente e assessore alla Qualità del territorio, Angela Barbanente.

"Per competere con questi colossi - ha detto la Barbanente - è indispensabile costruire una rete di imprese che ci renda ancora più competitivi. Questo network deve puntare su innovazione e ricerca. Occorre non solo formare i ragazzi ma anche vincere la resistenza di chi è meno giovane e pratico delle più recenti applicazioni. Il settore aerospaziale è dinamico e in continuo mutamento e noi dobbiamo saperne cogliere le opportunità".       -          
 
Data Pubblicazione sul portale: 28 Febbraio 2014
Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 177 volte