Pubblicato l'Avviso relativo all'accesso al Fondo di sostegno alla flessibilità settore Turismo

Immagine associata al documento: Pubblicato l'Avviso relativo all'accesso al Fondo di sostegno alla flessibilità settore Turismo Pubblicato, nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 10 del 23 gennaio 2014, l'Avviso Pubblico relativo all'accesso al Fondo di sostegno alla flessibilità e alla genitorialità dei lavoratori addetti al settore Turismo dipendenti da imprese/società iscritte all'ENTE BILATERALE TURISMO PUGLIA (EBT).
I Fondi di sostegno alla flessibilità sono stati costituiti con risorse regionali e il co-finanziamento degli Enti bilaterali risultati ammessi a seguito di apposito Avviso di selezione, vale a dire: Ebiter, Ente Bilaterale Turismo Puglia ed Ente Bilaterale Artigianato Puglia.
È possibile presentare domanda di accesso ai vari Fondi per l'integrazione di misure economiche già previste dalla legislazione nazionale o dalla contrattazione collettiva di categoria a sostegno della maternità, della paternità, della genitorialità, della cura di minori disabili e altro.

Obiettivo del presente Avviso è selezionare le lavoratrici e i lavoratori occupati che richiedono l'accesso al "Fondo" creato presso l'EBT‐Puglia con risorse proprie, risorse della Regione Puglia e del Dipartimento per le Pari Opportunità a valere sull'Intesa Conciliazione vita‐lavoro, nell'ottica di sostenere il reddito per l'utilizzo di forme flessibili di lavoro utili a garantire la conciliazione tra l'attività lavorativa e il lavoro di cura familiare.

Possono presentare domanda di accesso al Fondo:
  • le lavoratrici e i lavoratori residenti in Puglia occupati con contratto regolare di lavoro di tipo subordinato, a termine o a tempo indeterminato nelle imprese che abbiano aderito all'EBT‐Puglia almeno 4 mesi prima della presentazione della domanda di accesso al fondo;
  • le lavoratrici e i lavoratori residenti in Puglia che si trovino in stato di disoccupazione, ma che possano dimostrare che a far data dal 19.04.2012 (D.D. n.444/2012) hanno avuto un rapporto di lavoro con aziende aderenti all'EBT‐Puglia;
  • le lavoratrici e i lavoratori residenti in Puglia che abbiano goduto delle prestazioni dei precedenti avvisi per la sola parte eccedente la prestazione precedentemente fruita;
che abbiano i seguenti requisiti:
  • un reddito ISEE del nucleo familiare stabilmente convivente non superiore a € 30.000,00;
  • stiano usufruendo di una forma di flessibilità nel lavoro in un'ottica di conciliazione dei tempi di vita ‐ lavoro;
  • possano documentare un bisogno di conciliazione e di sostegno allo svolgimento della funzione genitoriale.
Le domande unitamente ai documenti richiesti dovranno essere inviati in plico chiuso al seguente indirizzo:
Ente Bilaterale del Turismo‐Puglia
Fondo sostegno alla flessibilità
Via Michele Mitolo, n. 17 ‐ Sc. A
70124 Bari

Le informazioni in ordine al presente Avviso potranno essere richieste via mail a:
fondovita‐lavoro@ebtpuglia.org o telefonicamente al numero 080 5022558, dalle ore 16.30 alle ore 18.30 dei giorni lunedì, mercoledì e venerdì.       -          
 
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 24 Gennaio 2014
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche e Mercato del Lavoro, Politiche per lo Sviluppo
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 493 volte