Norvegia: con l'Italia collaborerÓ nel settore artico

Immagine associata al documento: Norvegia: con l'Italia collaborerÓ nel settore artico Si Ŕ svolta recentemente una missione del Ministero dello Sviluppo Economico in Norvegia: e Hammerfest la delegazione italiana ha partecipato ai lavori della riunione ministeriale del Consiglio EuroArtico di Barents. In un incontro con il Direttore del Segretariato del Consiglio Artico Johannesson, Ŕ stata confermata la piena disponibilitÓ italiana a collaborare concretamente all'interno dei sei gruppi di lavoro, in particolare EPPR (''Emergency Prevention, Preparedness and ResponsŔ') e AMAP (''Arctic Monitoring and Assessment ProgrammŔ').
A Oslo ha avuto luogo un incontro con l'inviato speciale del Governo norvegese per le questioni artiche, Morten Hoeglund.
La Norvegia attribuisce al Consiglio Artico un foro di vera collaborazione internazionale, aperto ad un ruolo attivo anche dei paesi osservatori.
Infine si Ŕ svolto un incontro con il Direttore Generale delle Relazioni Internazionali del Ministero del Petrolio e dell'Energia Haraldsen, che ha insistito sulla forte evoluzione che sta attraversando l'intero comparto norvegese degli idrocarburi. Il futuro della produzione di idrocarburi norvegese dipenderÓ sempre pi¨ dal progresso tecnologico e ovviamente dal livello di costi specifico di ciascuna tecnologia. Non Ŕ mancato un riferimento all'interesse norvegese alle fonti rinnovabili: idroelettriche (che oggi coprono il 95 per cento del fabbisogno norvegese di elettricitÓ) e (in prospettiva) anche eoliche. Operativamente Ŕ stata ipotizzata una possibile visita in Italia di Haraldsen, con attenzione anche a talune realtÓ di nicchia come gli impianti geotermici di Larderello. ╚ stato poi concordato un rilancio del foro energetico italo-norvegese, che potrebbe articolarsi in tre pilastri: Governi, amministrazioni ed imprese.       -          
 
Data Pubblicazione sul portale: 03 Dicembre 2013
Fonte: Ministero degli Affari Esteri
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Energia, Internazionalizzazione
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 204 volte