Si al parco commerciale: in arrivo 200 posti di lavoro

Immagine associata al documento: Si al parco commerciale: in arrivo 200 posti di lavoro Ieri mattina l'ok al progetto della Pantacom dalla Conferenza dei servizi

Megaparco commerciale: dalla Conferenza dei Servizi arriva il via libera alla realizzazione della struttura che tante polemiche ha sollevato e che darà un posto di lavoro a 200 persone.
Nella sostanza il tavolo tecnico che ha avuto luogo ieri mattina a Bari presso la sede della Regione Puglia ha accolto le integrazioni al progetto Pantacom che dovrebbe sorgere nei pressi della frazione di Collemeto, in località "Cascioni".
Numerosi i soggetti che a vario titolo hanno partecipato alla riunione: tra questi, il Comune di Galatina rappresentato dall'assessore Alberto Russi, dal dirigente del settore Urbanistica Guglielmo Stasi e dal dirigente dello Sportello Unico Antonio Orefice.
In apertura dei lavori il presidente della commissione regionale Piero Trabace ha invitato i presenti a consegnare le integrazioni richieste nella precedente seduta. Tra gli elaborati consegnati: il parere unico di conformità, ossia, il documento predisposto dal Suap e dal Settore Urbanistica in grado di certificare la conformità della documentazione con la normativa urbanistica. La Provincia ha fornito il parere tecnico per la realizzazione di una rotatoria adiacente la strada provinciale. Galatina-Collemeto che consente un accesso continuo e senza interruzione all'interno dell'insediamento commerciale. L'assessore al commercio e alle attività produttive Alberto Russi al ritorno da Bari ha commentato l'esito della riunione.
«Si è conclusa positivamente la conferenza dei servizi — dice. L'ufficio urbanistica regionale ha espresso il parere di assenso al progetto. Il presidente della conferenza dopo aver valutato le integrazioni presentate dagli enti interessati all'elaborato e valutati i parametri previsti dalla normativa ha assegnato al progetto 84 punti. Ora la procedura diventa di competenza del Comune di Galatina. La società costruttrice del megaparco chiederà all'ufficio urbanistica comunale il permesso per iniziare i lavori.
Il settore predisporrà l'istruttoria e richiederà agli enti interessati al progetto tutti i pareri e i nulla osta necessari relativi ai vincoli paesaggistici. Una volta raccolta la documentazione si avvieranno i lavori».
In merito alla diffida presentata dalle sette associazioni ambientaliste nei confronti degli enti interessati al progetto, Russi rilancia e aggiunge: «Le criticità di carattere ambientale riscontrate dalle associazioni - spiega l'amministratore - sono prive di fondamento. Sono solo strumentali. Nessuna norma è in contrasto con gli aspetti di tutela del Piano Paesaggistico. Per meglio esplicitare la questione abbiamo presentato un documento nel quale. vengono chiariti in maniera particolareggiata gli aspetti procedurali segnalati».
Il progetto della Pantacom prevede un'area integrata composta da medie e grandi strutture di vendita della tipologia "no food" avente una superficie complessiva di 20.000 metri quadrati di cui 1500 destinati a punti vendita "food". Un'area avente anche un parco urbano di 5 ettari.

Da "Nuovo Quotidiano di Puglia" del 19 ottobre 2013 (pag. XXIII)

Leggi l'Articolo       - [Scarica  .pdf  - 387 Kb][Apri   .pdf ]       
 
Data Pubblicazione sul portale: 21 Ottobre 2013
Fonte: Nuovo Quotidiano di Puglia
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Rassegna Stampa, Politiche per lo Sviluppo, Attività Economiche, Artigianali e Commerciali, Commercio
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 274 volte
Letto: 114 volte