Accordo europeo contro violenze e molestie sul lavoro

Immagine associata al documento: Accordo europeo contro violenze e molestie sul lavoro La Commissione ha inviato l'8 novembre al Consiglio e al Parlamento europeo una comunicazione che presenta l'accordo quadro europeo sulle molestie e la violenza sul luogo di lavoro, firmato il 26 aprile 2007 dai Segretari Generali delle confederazioni che riuniscono le associazioni nazionali dei sindacati (ETUC-CES), delle grandi imprese (BUSINESSEUROPE), delle imprese medio-piccole (UEAPME) e delle aziende pubbliche (CEEP).
La Commissione ha favorito l'accordo attraverso una consultazione organizzata a titolo dell'articolo 138 del trattato istitutivo, e dopo la sua stipula l'ha esaminato sotto il profilo della rappresentatività dei sottoscrittori e della conformità dei contenuti con la normativa comunitaria.

Con questa comunicazione, la Commissione vuole quindi promuovere la sua applicazione, prevede disposizioni a livello locale, da adottarsi entro il 2010.

I dati della Fondazione di Dublino indicano che nel 2005 un dipendente su 20 è stato esposto a molestie generiche e uno su trenta a molestie a sfondo sessuale: queste ultime colpiscono le donne tre volte più degli uomini.

L'accordo punta a responsabilizzare le imprese dell'Unione Europea, per imporre la tolleranza zero verso tutte le forme di molestia e violenza, commesse sia da componenti dell'impresa sia da fornitori o clienti. Sono le imprese che, dopo aver consultato i dipendenti e i loro rappresentanti, dovranno decidere e attuare le misure di prevenzione e di protezione dei loro dipendenti.
Tali misure possono comprendere anche azioni informali e di mediazione, ma in caso di atti lesivi della dignità di un lavoratore, devono comunque appurare eventuali responsabilità in modo equo, imparziale e rigoroso.

L'accordo sottolinea che le azioni disciplinari, fino al licenziamento, devono essere applicate contro l'aggressore e che invece la vittima deve essere tutelata e sostenuta.       -          
 
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 19 Novembre 2007
Fonte: Kila-Il punto di vista delle donne
Aree Tematiche: Sistema Puglia
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 72 volte