Nuove risorse per Bollenti Spiriti

Immagine associata al documento: Nuove risorse per Bollenti Spiriti La Giunta ha approvato oggi - su proposta dell'assessore Nicola Fratoianni - una delibera che aggiorna le linee guida del programma "Bollenti Spiriti". Un avviso pubblico, finanziato con 1,5 milioni di euro, permetterà di sostenere le esperienze di gestione degli spazi di proprietà pubblica per la creatività destinati ai giovani attive sul territorio regionale, in modo da diversificarne e rafforzarne il sistema di attività e servizi, migliorarne arredi e attrezzature, cupportare l'integrazione tra gestori degli spazi e territorio, favorire il coinvolgimento dei giovani nella programmazione e nella realizzazione dei servizi proposti.

La delibera approvata oggi prevede anche uno stanziamento di 282mila euro per la gestione del "Momart" di Adelfia, a cura della coop Kismet, per consolidare il riuso sociale di un bene sottratto alla criminalità organizzata a fini di educazione alla legalità.
Sono invece 159mila gli euro stanziati per per proseguire l'esperienza del "Treno della Memoria", che dal 2005 ha portato migliaia di ragazzi a visitare i luoghi dello sterminio nazista tra Auschwitz e Birkenau, proponendo percorsi di sensibilizzazione e di riflessione.
Il bando "Principi Attivi" (presentazione idee innovative) per il 2012 viene inoltre finanziato con altri 206mila euro oltre alla dotazione di partenza.

Trecentomila infine gli euro a disposizione per organizzare strumenti, azioni di comunicazione, materiale informativo ed eventi itineranti sul territorio regionale per presentare i risultati, obiettivi e azioni del programma "Bollenti Spiriti", con particolare riferimento al progetto "Principi Attivi", da svolgersi nelle 6 province e preferibilmente presso i Laboratori urbani, in modo da informare sullo stato di avanzamento delle diverse azioni e dei risultati raggiunti e per informare sulle nuove opportunità.

"Abbiamo stanziato - spiega l'assessore Fratoianni - circa 2,5 milioni di euro per consolidare esperienze e strategie che hanno già dato indubbiamente esiti positivi, riconosciuti come buone prassi a livello nazionale e internazionale e che sono certamente innovative, tanto da poter essere inserite nel più ampio quadro delle politiche anticrisi messe in atto dalla Regione negli ultimi anni".

Da "SudNews.it" del 17 dicembre 2012

Leggi l'articolo sul web       -          
 
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 17 Dicembre 2012
Fonte: SudNews.it
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Rassegna Stampa, Formazione
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 57 volte