Principi Attivi: uno su 15 ce la farà

Immagine associata al documento: Principi Attivi: uno su 15 ce la farà Saranno pubblicate il 15 febbraio 2013 le graduatorie della terza edizione del bando Principi Attivi. Il finanziamento veicolato dall'assessorato regionale alle Politiche giovanili pugliesi potrà ottenere i 25mila euro di finanziamento.
"Ci saranno 12 esperti, selezionati in collaborazione con l'Arti ad occuparsi della valutazione - ha spiegato il coordinatore di Principi Attivi Annibale D'Elia - ora i progetti sono al vaglio degli uffici per verificare il criterio di accoglibilità degli stessi.
C'è un incremento rispetto al bando 2010, perché all'epoca vennero presentati 2231 progetti, ma sono aumentati anche i singoli partecipanti del 7% per il 2012 sono stati 6025" Il bando, attivo dal 25 giugno al 23 ottobre ha generato anche 985 discussioni e 3300 post sul forum online e 1000 mail che hanno ricevuto risposta dal servizio di assistenza.

Quest'anno si registra anche una partecipazione più capillare da parte anche di province negli anni passati poco rappresentate: "Dai comuni afferenti alle province di Brindisi e della Bat - spiega l'assessore alle Politiche giovanili Nicola Fratoianni - c'è una partecipazione al 100%, significa che da ogni comune è arrivato un progetto.
L'87% dei 258 comuni pugliesi è rappresentato nel bando, questo è anche merito dell'attività di partecipazione dal basso, fatta dallo staff di Principi Attivi in questi mesi grazie agli incontri promossi da associazioni, enti, comuni e partiti in ogni angolo di Puglia. Ne abbiamo fatti 67 e continuiamo a trasformare le idee in progetti. Annibale D'Elia rappresenterà la Puglia e il Ministero per lo Sviluppo economico allo European Enterprise Promotion Awards - EEPA 2012 e parteciperà alla prima assemblea Europea delle PMI (Cipro, 15 e 16 novembre 2012). È un successo del nostro modo di pensare alternativo sulle politiche giovanili. Ma il ero successo è sapere che l'80% delle imprese nate con i due precedenti bandi continua ad esistere, ad operare, ad essere lavoro".
In questi mesi intanto la palla passerà agli esperti, che dovranno valutare in particolare le possibilità di prosecuzione dei progetti, aldilà del finanziamento pubblico, oltre alla interoperabilità per le strategie di sviluppo che interessano il welfare e la costruzione di servizi.

Leggi il Report sulla partecipazione al Bando "Principi Attivi 2012"

Da "Go-Bari.it" del 08 novembre 2012

Leggi l'articolo sul web       -          
 
Riferimenti (ALT+"D")
Data Pubblicazione sul portale: 08 Novembre 2012
Fonte: Go-Bari.it
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Rassegna Stampa, Formazione, Lavoro e Formazione
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 54 volte