Commercio Paesi extra Ue, Bonino: 'continua da un anno la crescita inarrestabile del Made in Italy'

Immagine associata al documento: Commercio Paesi extra Ue, Bonino: 'continua da un anno la crescita inarrestabile del Made in Italy' "Da giugno 2006 la corsa del made in Italy non si mai fermata. Un anno pi che positivo, testimoniato anche dai dati odierni che vedono il nostro export verso i Paesi extra-UE crescere ad un tasso pi che doppio (+14,9%) rispetto alle importazioni (+6,9%). Un risultato davvero incoraggiante che ha permesso anche una sostanziale riduzione del deficit della bilancia commerciale scesa da 1 miliardo a 165 milioni di euro". quanto afferma Emma Bonino, Ministro per il Commercio Internazionale e per le Politiche Europee commentando i dati diffusi dall'Istat relativi all'interscambio con i paesi extraeuropei a giugno.

Infatti il passivo commerciale con i Paesi extra-UE migliorato sensibilmente sia a giugno che nei primi sei mesi del 2007 (con un calo di 2,9 miliardi di euro rispetto all'analogo periodo del 2006). Ci a causa sia della flessione del valore dell'import energetico, sia, soprattutto, della crescita dell'export di beni manufatti, che stata del 14,6% a giugno e del 10,8% nei primi sei mesi del 2007 rispetto al 2006. "La conseguenza" ha proseguito Bonino " che il saldo attivo dei prodotti manufatti verso i Paesi extra UE aumentato di 1,3 miliardi di euro nel periodo gennaio-giugno 2007, nonostante il crescente peso del deficit bilaterale verso la Cina. A giugno, tra l'altro, c' da registrare la brillante performance delle nostre esportazioni verso la Russia (+33,3%), i paesi OPEC (+24,9%), il Mercosur (+23,1%) e le Economie Dinamiche dell'Asia (+18,1%)".

Il settore di punta del made in Italy resta quello delle macchine utensili, in questo comparto nei primi sei mesi del 2007 l'Italia ha accumulato un surplus straordinario verso i paesi extraeuropei, pari a ben 13 miliardi di euro, in crescita di 1,3 miliardi rispetto allo stesso periodo del 2006. Ed anche i settori pi esposti alla concorrenza della Cina, tessile-abbigliamento, cuoio-calzature, mobili, sono riusciti a migliorare il loro surplus commerciale nei primi sei mesi del 2007 di oltre 300 milioni di euro. "Il Made in Italy da un anno a questa parte" conclude Bonino "gode di ottima salute ed riuscito con determinazione a conquistare sempre pi i mercati emergenti e in forte sviluppo".       -          
 
Data Pubblicazione sul portale: 23 Luglio 2007
Fonte: Ministero del Commercio Internazionale
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Internazionalizzazione
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Letto: 128 volte