Scheda Bando Aiuti alle medie imprese e ai Consorzi di PMI - PIA TURISMO

  BENEFICIARI
1. Medie Imprese;
2. Consorzio di PMI

Alla data di invio della richiesta:
  • la Media impresa deve aver approvato almeno due bilanci d'esercizio e nell'esercizio precedente avuto un fatturato non inferiore a € 4.000.000;
  • consorzio di PMI: almeno i 2/3 delle PMI consorziate devono aver approvato almeno due bilanci d'esercizio e nell'esercizio precedente, il Consorzio o il complesso delle imprese partecipanti, aver avuto un fatturato non inferiore a € 4.000.000

SETTORE DI INTERVENTO:
TURISMO - limitatamente ai seguenti codici ATECO:
  • 55.10
  • 55.20.1
  • 55.20.51 CON ESCLUSIVO RIFERIMENTO AI RESIDENCE.

OBIETTIVO
Favorire l'innalzamento degli standard di qualità e/o della classificazione

TIPOLOGIA DI INVESTIMENTO AMMISSIBILE A CONTRIBUTO
a) realizzazione di:
  • nuove strutture turistico alberghiere, anche attraverso il recupero funzionale di immobili da destinare ad attività turistico - alberghiere ampliamento
  • ammodernamento
  • ristrutturazione di strutture turistico alberghiere esistenti
  • per innalzare degli standard di qualità e/o della classificazione;
b) realizzazione di strutture connesse così come definite all'art. 11, comma 1, lettera k del Regolamento:
  • realizzazione campi da golf da almeno 18 buche;
  • miglioramento, ampliamento e realizzazione di nuovi porti/approdi turistici e aeroclub;
  • miglioramento, ampliamento e realizzazione di infrastrutture sportive idonee ad ospitare eventi agonistici nazionali e internazionali;
  • miglioramento, ampliamento e realizzazione di centri congressuali o auditorium dalla capienza minima di 2.000 posti;
  • recupero di aree urbane degradate e/o inquinate e di aree produttive da riqualificare, da destinare alla realizzazione di strutture ricettive, congressuali, sportive, culturali e/o ricreative;
  • 1. primo impianto e/o riqualificazione di un'unica area a verde della superficie di almeno 200 ettari;
  • 2. primo impianto e/o riqualificazione di una rete di aree a verde, collegate mediante corridoi verdi, della superficie complessiva di almeno 200 ettari. Ciascuna delle aree deve avere una superficie non inferiore a 25 ettari.
c) servizi di cui all'articolo 6, comma 2 del Regolamento.
Acquisizione di servizi per i seguenti ambiti di intervento:
  • Ambiente;
  • responsabilità sociale ed etica;
  • miglioramento competitivo del sistema turistico.
I progetti di investimento non devono essere inferiori a 2 milioni di euro e non superiori a 20 milioni di euro, per importi superiori non saranno riconosciute agevolazioni.

Nuovi Regolamenti per gli incentivi regionali: gli strumenti di incentivazione saranno adeguati alla nuova Carta di Aiuti della Commissione Europea. Per le novità sul presente Avviso, leggi la notizia

Leggi tutta la Scheda       - [Scarica  .pdf  - 147 Kb][Apri   .pdf ]       
 
Data Pubblicazione sul portale: 17 Giugno 2010
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 8,551 volte
Letto: 144 volte