Scheda Welcome 2016

Immagine associata al documento: Scheda Welcome 2016Garantire il diritto fondamentale alla formazione, come previsto dall'Ordinamento Penitenziario e dai Protocolli d'intesa sottoscritti dalla Regione con il Ministero della Giustizia sul diritto alla formazione professionale per le persone sottoposte a misure privative o limitative della libertà personale, è la finalità dell'avviso n.3/2016 . La Regione Puglia, pertanto, riconoscendo nell'integrazione socio-economica delle persone a maggior rischio di esclusione una questione non solo di giustizia sociale, ma anche di beneficio economico per la collettività, ha inteso capitalizzare l'esperienza maturata con il progetto sperimentale"Welcome " realizzato a fine settennio (agosto 2015) sull'Asse III - Inclusione Sociale del Programma Operativo 2007-2013 della Regione Puglia, utilizzando le risorse liberate a valere sull'Asse III della programmazione 2000-2006. Il suddetto avviso, infatti, ha dato luogo ad importanti ricadute sia in termini di potenziamento delle competenze professionali dei detenuti che hanno partecipato al percorso sia in termini di miglioramento delle relazioni e dei rapporti interpersonali che hanno posto le premesse per favorire i processi di inclusione sociale e lavorativa dei ristretti. A tal fine, in un'ottica di approccio globale al tema del miglioramento della qualità della detenzione e del reinserimento socio-lavorativo delle persone a maggiore rischio di esclusione, saranno poste in essere azioni integrate di formazione ed accompagnamento per persone sottoposte ad esecuzione penale.

Azioni finanziabili
Gli interventi finanziabili consistono nella realizzazione di n. 4 corsi (ciascuno con 10 allievi) che saranno attivati due per volta nell'arco temporale previsto (31 dicembre 2016), secondo le modalità previste nell'Atto Unilaterale d'Obbligo. Tali interventi consistono in azioni integrate di formazione, finalizzate a potenziare le competenze professionali del detenuto, (indispensabili per ridurre le condizioni di discriminazione nel mercato del lavoro) e di accompagnamento, per migliorare e/o favorire la genitorialità, le relazioni familiari e i rapporti interpersonali.

Destinatari
Minori e giovani adulti sottoposti a provvedimenti giudiziari penali

Soggetti attuatori-beneficiari
Sono soggetti attuatori gli organismi di formazione professionale che alla data di presentazione della candidatura relativa al presente avviso siano inseriti nell’elenco regionale degli organismi accreditati dalla Regione Puglia, ex DGR n.195 del 31/01/2012 in partnerariato (pena l’esclusione) con almeno un organismo del Terzo Settore (cooperative sociali, associazioni di promozione sociale, associazioni dei familiari, associazioni di volontariato, ecc.).
L’organismo del Terzo Settore, a pena di esclusione, potrà far parte di un solo partenariato.
Ciascun organismo di formazione professionale, a pena di esclusione, potrà presentare una sola proposta progettuale.

Risorse disponibili e vincoli finanziari
Gli interventi di cui al presente avviso sono finanziati - con le risorse liberate dell’ASSE III Programma Operativo Regionale PUGLIA per il Fondo Sociale Europeo 2000-2006 – per 320 ore e per un importo complessivo di € 288.000,00 con parametro di costo di € 22,500 per ora/allievo comprensivo di indennità oraria di € 4,00 per allievo. La figura del “mentore”, all’interno del piano dei costi, sarà configurata come docenza di supporto con un’ indennità oraria pari ad € 18,00.
Il costo complessivo del corso è comprensivo di un’ indennità oraria di frequenza di € 4,00 a favore dei detenuti/allievi.

Modalità e termini per la presentazione dei progetti
Le domande dovranno essere inoltrate, a pena di esclusione, unicamente per via telematica attraverso la procedura on line Avviso n.3 “WELCOME 2016” - PROGETTO SPERIMENTALE DI INCLUSIONE SOCIALE PER minori e giovani adulti dell’IPM di Bari, messa a disposizione all’indirizzo www.sistema.puglia.it nella sezione Formazione Professionale (link: www.sistema.puglia.it/welcome 2016).
La procedura sarà disponibile a partire dalle ore 14:00 del 12/05/2016 e sino alle ore 14:00 del 01/06/2016.
Oltre tale termine, il sistema non consentirà più l’accesso alla procedura telematica e, pertanto, non sarà più ammessa la regolarizzazione, sotto qualsiasi forma, delle domande da parte dei candidati che abbiano omesso, totalmente o in modo parziale, anche uno solo dei dati e/o delle dichiarazioni prescritte.
A seguito di completa e corretta compilazione dei pannelli della procedura telematica sarà generato il modulo di domanda (file .pdf_riepilogativo, conforme all’Allegato 1) che dovrà essere firmato digitalmente, ovvero appositamente firmata e corredata da copia del documento d'identità in corso di validità, dal Legale Rappresentante del soggetto attuatore e allegato alla stessa procedura telematica entro le ore 14:00 del 01/06/2016.
Allo scadere dei termini del bando sarà inibito l’utilizzo della procedura e rimarrà attiva la sola modalità “Consultazione” per le istanze per le quali sarà stato completato l’iter di invio. Si precisa che aver compilato tutti i pannelli della procedura telematica, senza aver effettuato l’invio dell’istanza firmata digitalmente, ovvero appositamente firmata e corredata da copia del documento d'identità in corso di validità, costituirà motivo di esclusione della stessa.
Per assistenza sull’utilizzo della procedura telematica, nella sezione Avviso n. 3 “WELCOME 2016” del portale www.sistema.puglia.it sarà attivo il servizio on line di Supporto Tecnico. Nella stessa sezione sarà pubblicato il documento Iter Procedurale che descriverà in maniera sintetica come procedere operativamente per la predisposizione e l’inoltro dell’istanza di partecipazione all’Avviso Pubblico.[...]

Scarica la Scheda completa - [Scarica  .pdf  - 430 Kb][Apri   .pdf ]
Data Pubblicazione sul portale: 06 Maggio 2016
Aree Tematiche: Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo
Redazione: Redazione Sistema Puglia
Scaricato: 846 volte
Letto: 253 volte