FAQ TIC 1.4.1. 2011

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in documenti in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ sia elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 3 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 13 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 3 FAQ :..


  - (D) E' possibile produrre firma digitale in delega, per le imprese che ancora non dispongano di tale firma? E circa la Posta Elettronica Certificata? E' possibile presentare la domanda con delega dell'impresa capofila attraverso la posta certificata del consulente?

(R)
Non è possibile produrre firma digitale e PEC in delega.
Infatti, come indicato all'art. 8 comma 1 del Bando:
"I soggetti candidati in forma singola o in qualità di capofila del raggruppamento dovranno essere in possesso:
- di una casella di “posta elettronica certificata (PEC)” ad essi intestata, rilasciata da uno dei Gestori di PEC ai sensi dell'art. 14 del DPR 11 Febbraio 2005, n. 68 e pubblicato in G.U. del 28 Aprile 2005, n. 97";
- di “firma elettronica digitale”, in corso di validità, del legale rappresentante (o suo procuratore ove previsto) rilasciata da uno dei certificatori2 come previsto dall’articolo 29, comma 1 del DLGS 7 marzo 2005 n. 82 e specificato nel DPCM 13 gennaio 2004."
  - (D) La spesa per la realizzazione del sito web rientrerebbe tra i costi ammissibili?

(R)
Il solo sito web fine a se stesso non è finanziabile a meno che non sia funzionale allo sviluppo di applicazioni che rientrino nelle seguenti aree di intervento previste dal bando all'art 3 :
.......
2. I candidati all’agevolazione prevista dal presente bando devono quindi presentare un progetto di investimenti finalizzati all’implementazione di soluzioni infotelematiche, prioritariamente attraverso internet, nelle seguenti aree di intervento:
a. area produzione: adozione di prodotti e/o servizi innovativi per la gestione dei processi produttivi;
b. area logistico-distributiva: adozione di soluzioni nel campo del Supply Chain Management, che permettano di implementare a tutti i livelli della gestione aziendale l’integrazione collaborativa con fornitori, clienti e partner attraverso servizi di integrazione digitale di filiere orizzontali e verticali in modalità B2B;
c. area marketing-commerciale: adozione di soluzioni e servizi con fornitori, clienti e partner che si basino sull’interazione e la collaborazione attraverso Internet, secondo paradigmi assimilabili a quelli del web 2.0, con particolare attenzione all’adozione e implementazione di strategie di Co-Marketing e Customer Relationship Management (CRM);
d. area organizzativo-gestionale: adozione di soluzioni volte a semplificare e migliorare le pratiche di gestione aziendale, attraverso sistemi del tipo Enterprise 2.0, in particolare per la riduzione di tempi e costi delle transazioni, la dematerializzazione dei processi, l’informatizzazione di procedure tecnico-amministrative, la sicurezza delle transazioni, la fatturazione elettronica;
e. area risorse umane: adozione di soluzioni nel campo dell’ e-learning, del content e knowledge management e del talent management, finalizzate a strutturare percorsi di formazione e gestione della conoscenza condivisi tra le imprese afferenti alla rete nonché alla gestione delle performance delle risorse umane.
  - (D) L'articolo 6 del bando prevede, tra le spese ammissibili, le spese sostenute per lo sviluppo di software.
Tali spese possono essere relative a personale interno dedicato a questa attività?

(R)
No, il Bando non cofinanzia spese di personale interno bensì spese per l'acquisizione "esterna" di tecnologie e soluzioni tecnologiche.
Pag. 1 di 1 : 1