FAQ Bando Insediamenti Produttivi in Aree Extraurbane

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in documenti in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ sia elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 21 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 19 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 21 FAQ :..


21 - (D) In che misura sono ammissibili le spese di progettazione delle opere da realizzare presso la sede operativa dell’impresa ?

(R)
All’art. 12 dell’Avviso è previsto che le spese di progettazione ingegneristica siano ammissibili ad agevolazione nella misura massima del 5% del costo totale delle opere (murarie ed impiantistiche) da realizzare. Si precisa che non sono ammissibili ad agevolazione le spese di direzione dei lavori e di progettazione economico/finanziaria.
20 - (D) Quali caratteristiche deve avere un progetto integrato ai fini dell’Avviso ? E’ concepibile l’insediamento in aree dei cui all’art. 1 afferenti diversi comuni ?

(R)
L’avviso è rivolto a gruppi di imprese che si organizzano al fine di conseguire “obiettivi di efficientamento e di miglioramento delle misure di sicurezza dei processi produttivi, nonché di promozione del risparmio energetico, della gestione sostenibile dei rifiuti ed il recupero degli stessi, del risparmio e tutela dei corpi idrici, della riduzione di emissioni odorifere e sonore” (cfr. Art. 1). Tali obiettivi devono essere "condivisi" e "comuni". Le imprese, cioè, devono avere concrete valide motivazioni alla base della loro aggregazione in rete o in consorzio.

Pertanto, è possibile formulare progetti integrati che interessano il trasferimento di imprese provenienti da diversi comuni (tra quelli previsti nell’allegato 1), ma l’attività istruttoria sarà finalizzata a verificare il perseguimento degli obiettivi comuni previsti dall’Avviso. Non saranno considerati ammissibili, quindi, i raggruppamenti di imprese la cui nascita sia strumentalmente legata all'accesso alle agevolazioni
19 - (D) Ai fini dell’Avviso cosa si intende per "immobile inutilizzato da almeno due anni" ?

(R)
Per "immobile inutilizzato" si intende struttura dotata di permesso di costruire e di dichiarazione di fine lavori certificata dal Comune, nonchè di documentazione attestante la funzionalità dell'immobile, rilasciata dal progettista o dal Direttore dei lavori, in qualità di tecnico abilitato iscritto all'albo.
18 - (D) E' ammissibile ad agevolazione l'attività di un'impresa di riparazioni meccaniche, che appartiene alla sezione G dell'Ateco?

(R)
Sì, in quanto la limitazione stabilita dall'Avviso attiene esclusivamente le attività commerciali appartenenti alla sezione G della classificazione Ateco. Risultano pertanto ammissibili tutte le attività appartenenti al gruppo 45.2 (manutenzione e riparazioni per autoveicoli) ed alla classe 45.40.3 (manutenzione e riparazioni di motocicli e ciclomotori).
17 - (D) Quali sono nel dettaglio le modalità per l’invio delle domande?

(R)
Le domande di agevolazione comprensive del Master plan (a cura del consorzio/contratto di rete, allegati B.1 e 2) e dei piani di impresa (Allegati C.1 e 2) devono essere compilate in originale utilizzando la modulistica pubblicata disponibile sul sito internet www.sistema.puglia.it e sottoscritte dai legali rappresentanti. Deve essere predisposto un unico plico che deve essere spedito unitamente agli allegati (indicati all'art. 13) per posta a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo di Puglia Sviluppo Spa, Via delle Dalie - Zona industriale, 70026 Modugno (BA), riportando la dicitura “Aiuti all’insediamento in aree produttive extraurbane. Istanza di accesso alle agevolazioni”.
Pag. 1 di 5 : 1 2 3 4 5 Succ.