FAQ Catalogo dell'Offerta e Buoni Servizio Minori (Vecchio Avviso)

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in documenti in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ sia elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 18 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 18 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 18 FAQ :..


  - (D) 17 – Perché in alcuni casi la domanda presenta una Dichiarazione Sostitutiva di Certificazione di atto di notorietà ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 e in altri manca?

(R)
(R ) La dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà viene automaticamente generata dalla piattaforma dei buoni servizio in presenza di almeno una delle seguenti situazioni:
1. almeno uno dei componenti del nucleo familiare è occupato,
2. almeno uno dei componenti del nucleo familiare è un libero professionista,
3. almeno uno dei componenti del nucleo familiare è impegnato in attività formative,
4. almeno uno dei componenti del nucleo familiare è titolare di imprese.

Tale dichiarazione non rappresenta una condizione necessaria al fine della validità della domanda e della fruizione del buono servizio, ma è utile da un punto di vista statistico, pertanto le domande prive di questa dichiarazione sono valide.
16 - (D) FASE DELLA FATTURAZIONE
Cosa si intende per “Richiesta Verifica Contabile” all’interno della sezione “Istruttoria Fatture
Minori” dell’interfaccia utente-Ambito?

(R)
Previo accordo tra Ambiti territoriali istruttori dei buoni servizio per minori e Unità di Offerta, è data la
possibilità all’UdO di far verifica all’Ambito territoriale sociale la sostanziale ammissibilità della fattura,
inoltrando all’Ambito territoriale sociale le attestazioni di frequenza e pagamento che si intende portare in
fattura. Ad esito positivo della pre-istruttoria dell’Ambito, l’UdO potrà procedere con “Inoltra fattura”.
Tale procedimento è opzionale.
15 - (D) FASE DELLA FATTURAZIONE
Cosa fare se la fattura può essere ammessa per un importo inferiore per inammissibilità
sostanziale di una o più attestazioni di frequenza e pagamento?

(R)
L'Ambito Territoriale istruttore può alternativamente:
1. non ammettere la fattura, in modo da permettere al titolare della Unità di Offerta di inserire la fattura corretta
2. ammettere parzialmente la fattura, selezionando ai fini della liquidazione le sole attestazioni di pagamento valide.
L'istruttore dovrà motivare l'inammissiblità, totale o parziale, compilando il campo “Note”.
14 - (D) FASE DELLA FATTURAZIONE
Cosa fare se l’Unità di Offerta ha caricato la fattura con una o più attestazioni valide nell’importo
ma incomplete (manca la firma o la data)?

(R)
L'Ambito Territoriale istruttore, accedendo da Istruttoria Fatture Minori, richiede una integrazione documentale tramite l'apposito comando, indicando quali attestazioni richiede siano integrate. L'Unità di offerta adempirà all'integrazione accedendo all'apposita sezione.
13 - (D) FASE DELLA FATTURAZIONE
Cosa fare se l’Unità di Offerta ha caricato la fattura con un CUP errato?

(R)
Vedasi risposta alla domanda 12.
Pag. 1 di 4 : 1 2 3 4 Succ.