FAQ Fondo Tranched Cover 2 Avviso

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in documenti in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ sia elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 17 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 22 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 17 FAQ :..


17 - (D) Sulle modalità di redazione e conseguente valutazione delle offerte economiche, con riferimento agli elementi contenuti nell'allegato 4, sub 2), sub 3) e sub 4) che sono privi di valorizzazione, si chiede di precisare - in assenza di un criterio matematico che consenta l'assegnazione di un punteggio - cosa si intenda per maggiore apprezzamento. Non si rinviene infatti un’indicazione analitica degli elementi e delle modalità di quotazione; conseguentemente, potrebbe non essere così immediata la comparazione tra le offerte.

(R)
A parità di punteggio complessivo attribuito ai sensi dell’art. 12 dell’Avviso, le offerte economiche oggetto di “maggiore apprezzamento”, con riferimento agli elementi contenuti nell’allegato 4, sub) 2 e sub) 3, saranno preferite, in ordine di priorità.
16 - (D) Sulle modalità di compilazione della Tabella 1, art. 12, comma 5, dell’Avviso, si prega di precisare:
a. se il tasso da inserire nella colonna B della tabella si intende comprensivo delle commissioni di strutturazione.
b. se ai fini del calcolo delle commissioni annue di strutturazione, le stesse debbano essere spalmate sulla durata media del finanziamento o sulla durata nominale totale del finanziamento.

(R)
L’operatore è tenuto ad indicare le condizioni economiche applicate al portafoglio, incluse le commissioni (vds. Art. 11, c. 1.2, lett. a).
Le suddette condizioni sono espresse in termini di spread massimo rispetto al parametro di riferimento di cui all’art. 4, c. 1, lett. f). Pertanto lo spread massimo offerto dovrà essere comprensivo anche della componente delle eventuali commissioni di strutturazione del finanziamento.
15 - (D) Quali sono le modalità di escussione del pegno, previste sia a seguito dell’inadempimento del singolo finanziamento e sia a seguito delle stime periodiche del tasso della perdita attesa (a fronte dei quali la banca procederà ad effettuare gli aggiustamenti proporzionali all’80%, in addebito o accredito del cash collateral Junior) ?

(R)
A seguito dell’ inadempimento da parte dell’Impresa e successivamente alla declassazione e inserimento del Finanziamento (secondo le procedure del Finanziatore) quale Finanziamento in default (come definito nell’Avviso), il Finanziatore potrà procedere all’escussione del pegno, dandone comunicazione a Puglia Sviluppo mediante l’invio di una Comunicazione di Escussione. Trascorsi 60 giorni dalla data della predetta comunicazione senza che Puglia Sviluppo abbia formulato rilievi, il Finanziatore potrà procedere alla escussione del pegno, prelevando le somme ad esso spettanti.
Il Finanziatore procederà all’escussione del pegno, entro 24 mesi dalla data in cui il Finanziamento viene classificato come Finanziamento in default, prelevando dal Cash Collateral Junior un importo corrispondente all’80% della Perdita subita su ciascun Finanziamento, come di volta in volta stimata. Il Finanziatore accrediterà o addebiterà ulteriormente il Cash Collateral Junior, nella proporzione di cui sopra, in funzione dell’aggiornamento dell’importo della Perdita.
Successivamente ai prelievi di cui sopra, conformemente alle proprie procedure interne di riscossione dei crediti, il Finanziatore dovrà pervenire al definitivo computo di una Perdita, cristallizzando l’importo della medesima. Il Cash Collateral Junior non potrà essere addebitato per una somma superiore all’80% dell’importo definitivo di ciascuna Perdita, e, pertanto, il restante 20% rimarrà a carico del Finanziatore.
Per approfondimenti si rimanda all’articolo 4 “escussione del pegno” dell’Allegato C dello schema di Accordo Convenzionale “SCHEMA DI PEGNO”.
14 - (D) Limitatamente alla quota del 92% dell’intero portafoglio, il cui rischio è a carico della banca, è possibile acquisire garanzie reali e personali, senza vincoli dei valori cauzionali d’iscrizione?

(R)
Ai sensi dell’art. 4, comma 1, lett. g), dell’Avviso, il portafoglio di esposizioni creditizie può essere eventualmente assistito da garanzie tradizionali (reali e personali) e da garanzie concesse da soggetti istituzionali che non utilizzino risorse pubbliche, tenendo conto della possibilità per l’Originator di acquisire garanzie con riferimento alla tranche senior e alle quote relative al 20% della tranche junior e al 20% della tranche mezzanine. Con riferimento alla quota relativa al 20% della tranche junior (ed eventualmente al 20% della tranche mezzanine) rimasta a carico dell’originator, è possibile acquisire garanzie personali e/o reali nel rispetto della percentuale di retention (attualmente 5%) prevista dalle disposizioni di vigilanza prudenziale.
13 - (D) In relazione all’escussione del pegno, nella misura pari all’80% della perdita registrata di ciascun finanziamento inserito nel portafoglio finanziario sopra ipotizzato, significherebbe che Puglia Sviluppo Spa concederebbe complessivamente per l’intero portafoglio una copertura max dell’8% ed il restante 92% del rischio è a carico della Banca?

(R)
L’interpretazione è corretta.
Pag. 1 di 4 : 1 2 3 4 Succ.