Cig 2019 - FAQ

 

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento pdf, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ è elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 15 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 21 Kb] Aggiorna Documento FAQ
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 16 FAQ :..


  - (D)
I destinatari dovranno frequentare il percorso formativo nelle giornate libere dall'orario per cui ricevono la cassa integrazione guadagni?

Esempio: Se il destinatario del corso lavorava dal lunedì al giovedì, in quali giorni dovrebbe quindi frequentare?

(R)
I percorsi formativi, pena il mancato riconoscimento del contributo, dovranno essere svolti esclusivamente durante il periodo di cassa integrazione guadagni dei destinatari, nelle giornate di non utilizzo degli stessi. Pertanto nel caso in cui vi siano PART-TIME VERTICALI (per i quali, i lavoratori prestavano l’attività solo alcuni giorni della settimana), i giorni utili per la frequenza dei corsi, devono essere intesi solo quelli in cui si svolgeva la prestazione lavorativa (e quindi coperti da cassa integrazione) e non le restanti giornate della settimana.
  - (D) Salve,
il bando riporta quanto segue: "Il soggetto attuatore nella realizzazione dei corsi dovrà impiegare personale docente di fascia B e di fascia C del
Regolamento Delegato (UE) 90/2017 ritenute idonee a garantire percorsi in linea con le skill dei destinatari."
Si chiede se un percorso formativo possa essere svolto da un unico docente (es. fascia B).

In caso contrario, si chiede in che misura dovranno essere suddivise le ore del percorso tra le diverse fasce di docenza.

Grazie in anticipo

Saluti

(R)
Un percorso formativo puo' essere svolto da un unico docente, o da diversi docenti nel rispetto dei "percorsi in linea con le skill dei destinatari".

Nel caso in cui vi siano piu' docenti, la suddivisione delle ore tra le diverse fasce di docenza, compete alla progettazione dei percorsi formativi.
  - (D) In relazione all'Avviso CIG 2019 si richiede se è possibile per alcuni dei 10 diversi percorsi formativi, come prevede l'avviso, far riferimento alla medesima Figura Professionale della Regione Puglia e quindi alle medesime conoscenze e competenze.

Ad esempio per la figura 460 - Operatore/operatrice dell’installazione, manutenzione e riparazione degli impianti idrico-sanitari, termici, di climatizzazione, di refrigerazione e gas – è possibile presentare un percorso sugli impianti di condizionamento, un altro sugli impianti di refrigerazione ed un altro su impianti termo idraulici.

(R)
L’avviso in parola prescrive che “Ciascun soggetto proponente potrà proporre, tramite procedura informatizzata, fino ad un massimo di 10 diversi percorsi formativi che non potranno essere replicati in fase di attuazione”. Ebbene data la struttura logica dell’Avviso, per “percorsi formativi” deve intendersi il riferimento alla figura professionale e alle correlate UC.
Pertanto, perchè due o più percorsi formativi siano “diversi” laddove si intenda riferirsi ad una stessa figura professionale, è necessario che gli stessi differiscano in almeno una UC; dovendosi escludere un approccio formalistico riferito esclusivamente ad una denominazione corso diversa.
In altri termini trattandosi di un intervento a catalogo, per cui non è richiesta la strutturazione di un progetto esecutivo di dettaglio, la sola circostanza di attribuire un “nome corso” diverso a due o piu’ percorsi formativi (a parità di figura professionale di riferimento e di UC), integra la fattispecie di esclusione prevista dall’Avviso medesimo.
  - (D) In merito alle Unità di Competenze, cosa implica la scelta di quella primaria per percorsi declinati in più UC? Qual'è la differenza fra primaria e no?

(R)
La durata minima dei corsi stabilita dall’Avviso è 70 ore corrispondenti ad una UC completa mentre la durata massima possibile è definita in multipli di 70 (UC complete) fino ad un massimo di 210 ore. Pertanto, tutte le UC che si potranno scegliere devono intendersi come primarie in quanto devono essere assicurati tutti gli obiettivi di apprendimento (tutte le capacità/abilità e tutte le conoscenze) di una intera UC.

Nel caso in cui fosse stato consentito di trattare solo alcuni dei contenuti di una UC avrebbero potuto essere individuate UC secondarie. Ma tale possibilità non è ammessa per questo Avviso.
  - (D) Continuano a pervenire quesiti in ordine ai percorsi di lingue attivabili, funzionali a comprendere la possibilità di erogare percorsi di lingua diversi dall’inglese.

(R)
A riguardo tanto il paragrafo B dell’Avviso, tanto l’allegato 7 al medesimo, chiariscono inconfutabilmente che, ai fini del presente Avviso possono essere attivati solo corsi di lingua inglese.
Pag. 1 di 4 : 1 2 3 4 Succ.