FAQ Bando TIC 1.4.1

Dal riquadro Documenti FAQ è possibile scaricare le FAQ in documenti in formato pdf ed excel.

Nel caso del documento pdf, se il numero di FAQ presenti in elenco è superiore al numero di FAQ contenute nel documento, è possibile generare una versione aggiornata del documento.

Se il numero di FAQ sia elevato la procedura di generazione del documento potrebbe durare qualche minuto.

Imposta campi per la ricerca
Documenti FAQDocumento in formato pdf (contiene 15 FAQ) - [Scarica  .pdf  - 20 Kb]
Documento in formato excel - [Scarica file.xls]

..: Sono presenti 15 FAQ :..


  - (D) Il Modulo 2 generato automaticamente dal sistema dopo l'insertimento di tutti i dati richiesti e la convalida di tutte le sezioni è privo, rispetto all'omologo file "Modulo2", presente nella sezione info - modulistica, dei punti:
1. Sintesi dell’iniziativa
2. Indicazione dei soggetti aderenti al raggruppamento partecipante al progetto
3. Piano/programma strategico di rete

Atteso che, pertanto, non è possibile procedere alla compilazione on-line di tali sezioni, come procedere?

(R)
Il Modulo 2 è generato automaticamente dal sistema SOLO per la parte relativa ai costi (Sezione 4 del Modulo 2). La parte relativa alla descrizione tecnico-illustrativa del progetto deve essere invece predisposta dal capofila utilizzando lo schema del medesimo Modulo 2 per le sezioni 1-2-3 e producendo il relativo file PDF da inoltrare via PEC insieme agli altri Moduli generati dalla procedura automatica.
  - (D) Le imprese individuali che non hanno un bilancio approvato (non essendo obbligatorio averlo) possono candidarsi?

(R)
Le imprese individuali, non obbligate alla presentazione del bilancio, possono candidarsi producendo Modello Unico 2009 e Situazione Contabile Aggiornata, da cui si possano evincere i dati utili alla verifica degli indici di idoneità finanziaria P1 e P2.
  - (D) 1) In riferimento all’ammissibilità delle spese, è possibile che per uno stesso servizio, che ricade ad esempio nell’area marketing-commerciale, ogni azienda del raggruppamento possa affidarsi ad un diverso fornitore oppure è indispensabile che un unico fornitore eroghi lo stesso servizio a tutte le aziende ?

2) Fermo restando che il progetto manterrà una linea comune, è possibile che ogni singola azienda del raggruppamento possa sviluppare e farsi finanziare un prodotto / servizio diverso finalizzato all’ampliamento del proprio mercato?

(R)
Per entrambe le domande la risposta può essere formalmente postiva, fermo restando la necessità di giustificare la coerenza della rete tra le varie imprese, che sta a monte del progetto; ovvero non è il bando che deve giusticare la possibilità di associarsi, bensì dovrebbero esserci ragioni di diverso ordine di priorità.
La rete e quindi il progetto candidato non può essere visto come la mera sommatoria di interessi o fabbisogni singoli e indipendenti, ma dovrebbe far emergere una matrice comune di intenti ed investimenti, altrimenti non è questo lo strumento finanziario agevolativo più appropriato.
  - (D) Nel definire le spese ammissibili (articolo 6), il Bando non pone limitazioni riguardo alla quota ammissibile delle licenze d'uso e del software, con l'eccezione dei servizi erogati in modalità Saas. Al contrario, il Bando stabilisce che i costi della strumentazione e delle apparecchiature HW sono considerati ammissibili solo relativamente ai costi d’ammortamento, calcolati secondo i principi della buona prassi contabile e riconoscibili in funzione della quota di utilizzo nel progetto e della durata temporale del progetto.

Tuttavia, nelle Linee Guida Operative si afferma la necessità di applicare, anche per le licenze d'uso e per l'acquisto/realizzazione di software, i medesimi criteri di calcolo - limitativi - già stabiliti dal Bando per l'Hw.

Qual è il criterio corretto da applicare, considerati il contrasto tra i due documenti e la presumibile prevalenza gerarchica, sotto il profilo giuridico, del Bando rispetto alle Linee Guida Operative?

(R)
Il calcolo "per ammortamento" si applica SOLO alla strumentazione hardware; le spese per licenze d'uso e per acquisto/sviluppo di software sono rendicontabii per intero, fatte salve le altre prescrizioni previste dal Bando. Quanto riportato nelle Linee Guida, è da intendersi riferito agli altri criteri di ammissibilità: costo rendicontabile determinato in base al costo riportato in fattura al netto di IVA; costo riconoscibile in ragione all’uso effettivo nell’ambito del progetto; "beni" esistenti alla data di decorrenza dell'ammissibilità dei costi non sono computabili ai fini del finanziamento; disponibilità del "bene" presso presso la/e sede/i operativa/e in Puglia.
  - (D) Sono ammissibili le spese di noleggio di hardware?

(R)
No, a meno che non rientrino in canoni di servizi Saas
Pag. 1 di 3 : 1 2 3 Succ.